Mancini: “Questo Kovacic la soddisfazione più grande. Vidic importante, Gnoukouri…”

Mancini: “Questo Kovacic la soddisfazione più grande. Vidic importante, Gnoukouri…”

di Sabine Bertagna, @SBertagna

Ha cercato in tutti i modi di vincere la partita e il campo gli ha dato ragione. E’ finita 2 a 1 per l’Inter: tre punti e Roma battuta. Ecco le parole di Roberto Mancini in conferenza stampa.

“Al City avevamo solo un gocatore di contenimento e tutti gli altri offensivi. Mi è piaciuto l’atteggiamento che hanno avuto i giocatori nel finale. Sono stati 20 minuti buoni. Kovacic è stato bravissimo: è la cosa che mi ha dato più soddisfazione da quando sono qui. Quando la Roma ha tolto Totti e messo Keita siamo calati un po’ con Brozovic e Guarin. Siamo calati a metà campo. Quando abbiamo fatto i cambi questi giocatori hanno dato qualcosa in più. Sono tati bravissimi loro ad essre più veloci. Siamo indietreggiati troppo. Per i tifosi dopo tante delusioni una piccola soddisfazione. Questo l’atteggiamento che la squadra deve avere sempre.

Giocatori demotivati? Non so quali siano. Possiamo aver fatto partite più blande e con meno grinta. Tutti i giocatori che sono arrivati a gennaio hanno bisogno di più tempo. Devono ambientarsi. Non so cosa accadrà a giugno o il prossimo anno.

Difesa decimata? Qualcuno giocherà. Andreolli ha preso un colpo al piede e non lo abbiamo nemmeno portato in panchina. Abbiamo Felipe, abbiamo Santon. Mi dispiace perché la difesa stava facendo bene. C’è rammarico per aver buttato via tanti punti. Sapevamo i rischi che correvamo. Sono stato il primo a fare errori. Quando non conosci la squadra commetti errori di valutazione. Al di là della vittoria è importante che anche quando abbiamo fatto partite meno buone ci fosse un atteggiamento positivo della squadra. Vidic? Importante che si giochi su questi livelli. Vedremo quello che accadrà a giugno. Adesso nessuno lo può sapere.”

Gnoukouri“Non dico che fosse una partita più difficile del derby  ma contro i giocatori della Roma era una partita complicata per un ragazzo giovane come lui. Ha fatto una buona prestazione. Naturalmente deve crescere”. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy