Meazza, pena sproporzionata ma l’Inter non farà ricorso. Zhang indignato. Asamoah capitano…

Meazza, pena sproporzionata ma l’Inter non farà ricorso. Zhang indignato. Asamoah capitano…

L’aggiornamento proposto dai colleghi della Gazzetta dello Sport sui fatti di Inter-Napoli

di Daniele Vitiello, @DanViti

Due turni casalinghi senza i propri tifosi, tre addirittura senza il supporto proveniente dal secondo anello verde. L’Inter paga a caro prezzo i cori di alcuni scellerati nei confronti di Kalidou Koulibaly nel match con il Napoli, stigmatizzati anche nel comunicato apparso sul sito ufficiale nerazzurro nella giornata di ieri. “Parole figlie anche della forte indignazione del presidente Steven Zhang – scrivono i colleghi della Gazzetta dello Sport -, in questi giorni in Cina, rimasto negativamente colpito dall’accaduto e dall’impatto mediatico della serata. L’Inter ha calibrato a lungo il da farsi. Alle 16 ha pubblicato una nota di cordoglio per la morte del tifoso. Poi, dopo le decisioni del giudice sportivo, ha diffuso l’altra nota. Ha prevalso la linea della fermezza, come pure l’orientamento di non fare ricorso contro lo stop di due turni e la chiusura del 2° anello verde, anche a fronte di una pena che viene considerata sproporzionata in relazione ad altri casi simili. Chiari i riferimenti ai 44 soci dissidenti del Milan a causa del divieto di schierare stranieri. Il richiamo è stato accompagnato dall’immagine di due mani che si stringono e lo slogan «Inter against racism». Asamoah capitano? No. Convinzione espressa anche con i tweet – da Icardi in giù – ma che non sarà declinata come aveva chiesto il sindaco Sala con la fascia di capitano ad Asamoah a Empoli. I dirigenti hanno solo sfiorato la questione, ma è improbabile che accada”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy