Mercato Inter, il blitz a Madrid era anche per Icardi. Contatti con l’Atletico, Conte d’accordo

Mercato Inter, il blitz a Madrid era anche per Icardi. Contatti con l’Atletico, Conte d’accordo

L’Inter vuole vendere l’argentino entro il 30 giugno

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Icardi in allenamento
Il futuro di Mauro Icardi pare essere lontano da Milano. L’argentino non rientra nei piani di Conte e il club nerazzurro sta cercando di cederlo entro il 30 giugno per sistemare anche il discorso plusvalenze.
“Antonio Conte, da perfezionista qual è, sta da tempo lavorando affinché all’Inter tutto funzioni al meglio, nel momento in cui lui comincerà a lavorare sul campo. Non vuole intoppi, è evidente. In questa chiave è già stato in Svizzera, a verificare i luoghi scelti per il ritiro prima di partire poi per l’Oriente; sta mettendo sotto sopra il centro di allenamento Suning, ad Appiano Gentile, dove poi dovrà lavorare tutto l’anno. E, naturalmente, monitora quotidianamente il mercato. In entrata, coni nomi che ha suggerito già da tempo. Ma anche in uscita, visto che non ha alcuna intenzione di portarsi appresso il caso Icardi. Già ha condizionato una stagione, sarebbe da vero autolesionisti portarselo appresso anche nel prossimo anno”, si legge su Tuttosport.
Inter, offerta della Roma per Mauro Icardi
MADRID“Conte non ha potuto che cogliere con soddisfazione il blitz di Marotta e Ausilio a Madrid: sa bene che hanno sondato il Real per un paio di giocatori che gli farebbero molto comodo come Asensio, un sogno che sembrerebbe abbastanza proibito (ma questa Inter sicuramente stupirà, per qualità e quantità degli acquisti) sia per Kovacevic, sicuramente più alla portata delle offerte nerazzurre. Ma i dirigenti dell’Inter hanno approfittato degli incontri nella capitale spagnola per provare a offrire il loro ex capitano. Non tanto al Real, che ha appena acquistato Luka Jovic, serbo, 21 anni, dall’Eintracht Francoforte per una cifra vicina ai 60 milioni di euro e che quindi in attacco, salvo imprevedibili rivoluzioni, dovrebbe essere a posto con Benzema, lo stesso Asensio (improbabile che si possa inserire Icardi come parziale contropartita per il giovane spagnolo) e l’ultimo arrivato Hazard, annunciato proprio ieri, ma più verosimilmente all’Atletico, dove Griezmann è annunciato in sicura partenza, Diego Costa pure e quindi Icardi sarebbe l’attaccante che al momento manca. Il sasso è stato lanciato, adesso si attendono risposte”.
ROMA/JUVE“Come si vuole capire se effettivamente non ci siano speranze di inserire Icardi nella trattativa con la Roma per DzekoKolarov (lo stipendio dell’argentino, al di là del presso del cartellino, non è in linea con gli ingaggi giallorossi) e ancora comprendere come il Napoli si pone, sempre nei confronti di Maurito, dopo il blando corteggiamento delle settimane scorse. Come si può capire, se l’Inter ha fretta di risolvere la questione, anche in maniera drastica, se fosse necessario, dall’altra parte si fa molto catenaccio. Cercando di capire cosa accadrà alla Juventus: perché, e questa è una delle poche certezze che ci sono in questa vicenda, solo la Juventus, al momento sembrerebbe essere destinazione gradita al bomber e alla sua signora”, aggiunge Tuttosport.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy