Nagatomo: “Inter, ho lavorato più duramente di chiunque altro. La mia altezza…”

Intervenuto in una scuola in Giappone, il terzino nerazzurro ha parlato della Coppa del Mondo in Russia e del suo momento all’Inter

di Gianni Pampinella

Yuto Nagatomo ha approfittato della sosta per recarsi in Giappone. Il terzino nerazzurro ha partecipato a una conferenza che si è tenuta in una scuola davanti a tanti bambini rispondendo alle loro domande. Il primo argomento trattato dal giocatore è la Coppa del Mondo in Russia: “Ogni nazione è forte, quindi sarà una competizione difficile. Ho già giocato la Coppa del Mondo due volte, in Sudafrica potevamo raggiungere certi risultati, in Brasile invece i risultati sono stati pessimi. Ecco perché sento l’importanza della prima partita e in Russia sarò contro la Colombia. Nel 2014 abbiamo perso disastrosamente contro la Costa d’Avorio e l’atmosfera è diventata negativa, la prima partita è importante“.

Nagatomo poi parla del suo momento all’Inter: “Sono fiducioso per quello che sto facendo. Sono felice se ti senti giovane con la schiena. Voglio mostrarlo con i fatti non con le parole. Sono anche all’ottavo anno di Inter, ma questo è miracoloso per le mie capacità. Ho lavorato più duramente di chiunque altro, ho fatto del mio meglio. Immagino che venga visto dall’allenatore, dai compagni di squadra, dal presidente ecc. La mia altezza è di 170 centimetri, ma in realtà ci sono altri punti deboli…Questo è il motivo per cui lotto come se fossi alto 190 cm. È difficile, però”.

(nikkansports)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy