Nervosismo Perisic, il croato ha chiesto la cessione. L’Inter vuole 35-40 milioni, idea Carrasco

L’esterno dell’Inter vuole cambiare aria. Se dovesse partire, il belga può essere il suo sostituto

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Ivan Perisic vuole cambiare aria e avrebbe chiesto la cessione all’Inter. I suoi desideri di Premier sono noti e il croato vorrebbe, già in questo mercato di gennaio, salutare l’Inter e iniziare una nuova avventura in un altro campionato. Il club nerazzurro non vuole trattenere nessun giocatore controvoglia e vuole almeno 35-40 milioni di euro per farlo partire. Se Perisic si presentasse con un’offerta di questo genere, allora l’Inter lo lascerebbe partire. Ma al momento non ci sono offerte concrete, nemmeno dell’Atletico Madrid interessato a lui.

“L’Inter è al momento in una situazione di stand-by. E in questo stallo sarà curioso capire come si comporterà tra oggi e domani Luciano Spalletti, nelle convocazioni e nelle conseguenti scelte di formazione. Di certo al tecnico non è arrivata alcuna indicazione da parte dei dirigenti. Per intendersi: nessuna similitudine con Allan, il centrocampista del Napoli tenuto fuori da Ancelotti perché tentato dal Psg. La decisione, in un senso o nell’altro, sarà di Spalletti, che – in assenza di Keita infortunato – starebbe valutando l’ipotesi di lanciare dal primo minuto Candreva, peraltro anche lui in odore di partenza. Da Appiano, comunque, va registrato un certo nervosismo dello stesso Perisic negli ultimi giorni: non una situazione semplice da gestire per Spalletti, uno dei tanti allenatori alle prese con i tormentoni di mercato proprio in mezzo a partite delicate, leggi Torino domani e Lazio giovedì in Coppa Italia”, si legge su La Gazzetta dello Sport.

Il rendimento di Perisic in questa stagione non è stato fin qui dei migliori. “Ecco perché l’ipotesi di un addio non stravolgerebbe i piani del club, che ha comunque programmato una separazione al più tardi a giugno. Certamente un addio immediato del croato aiuterebbe la società nei numeri del bilancio da far quadrare entro il 30 giugno, magari rafforzando la posizione del club su altre posizioni potenzialmente delicate (leggi Skriniar). Nell’immediato, in ogni caso, l’Inter non si farebbe trovare impreparata. Il faldone De Paul resta aperto in ottica giugno, mentre nelle ultime ore alla società è stato proposto il profilo di Ferreira Carrasco, esterno ex Atletico Madrid ora in Cina al Dalian Yifang. Il belga piace, anche se certamente l’Inter non sarebbe in grado di garantire l’ingaggio da 10 milioni netti a stagione. Tra l’altro nel settore esterni resta da valutare la posizione di Candreva, disposto a valutare offerte”, analizza il quotidiano.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy