PAGELLE: Sarà sempre Brozovic + altri 10. D’Ambrosio-Candreva, il Camp Nou è troppo

PAGELLE: Sarà sempre Brozovic + altri 10. D’Ambrosio-Candreva, il Camp Nou è troppo

Le pagelle di Daniele Mari, direttore di Fcinter1908.it, su Barcellona-Inter

di Daniele Mari, @marifcinter

HANDANOVIC 7: Para tutto il parabile, era prevedibile che avrebbe trascorso una serata movimentata

D’AMBROSIO 5: In difesa prova a tamponare come può ma quando si tratta di far ripartire l’azione non ci siamo proprio

SKRINIAR 6: In occasione del gol di Rafinha si fa bruciare dal suo ex compagno ma l’assist di Suarez è talmente clamoroso che quasi lo assolve. Ma poi regala alcuni interventi possenti

MIRANDA 6,5: Rispolverato per questa serata di gala, il brasiliano non sfigura affatto, malgrado i mostri che si trova di fronte

ASAMOAH 5,5: Timido, fin troppo timido. L’asse con Perisic produce poco o nulla

VECINO 6,5: Uno dei più positivi e propositivi. Finalmente regala qualche strappo in ripartenza che almeno crea ipotesi di pericolosità. In evidente crescita anche fisica

BROZOVIC 7: Il più lucido. Come sempre. E’ leader assoluto di questa squadra, i palloni passano tutti da lui per preciso diktat di Spalletti. E’ diventato il vero insostituibile

CANDREVA 5: Partita da dimenticare per l’esterno nerazzurro. Non la vede mai in un primo tempo in cui non riesce a regalare neanche uno spunto degno di nota. La squadra non lo aiuta ma lui perde un’infinità di palloni

BORJA VALERO 5: Stavolta non replica quanto di buono fatto nel derby. Il Barcellona lo mette spesso in mezzo e quando c’è da tenere un ritmo forsennato per cercare di recuperare qualche pallone va in evidente difficoltà.

PERISIC 5: Uno spunto, con relativo assist per Icardi. Ma siamo lontanissimi dal Perisic che ara la fascia. Il problema fisico lo sta condizionando

ICARDI 6: Ci tiene da morire. E si vede. Subito. Vive una serata di lotta continua, prova a fare a sportellate con Piquè e comunque non resta mai completamente fuori dal gioco. Ma più di tanto non può fare

POLITANO 6,5: Entra e la musica cambia immediatamente rispetto a Candreva. Si crea un paio di potenziali occasioni e qualche preoccupazione in più la crea al Barcellona

LAUTARO 5: E’ carico come una molla ma stavolta il colpo gli rimane in canna. Entra quando l’Inter non ne ha più e si fa notare solo per l’ammonizione. Spreca un favorevole contropiede

KEITA 5,5: Ti aspetti che spacchi le partite quando entra. Certamente non stasera. Ma dà sempre l’impressione di essere un po’ fumoso

SPALLETTI 6: La lista Champions, l’infortunio di Nainggolan. Non è che si potesse inventare chissà quale pozione magica. Mette dentro anche tutte le punte che può ma c’è un gap evidente tra le due squadre. Sconfitta prevista e prevedibile. Senza fare drammi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy