Per Dzeko c’è solo l’Inter: accordo con i nerazzurri, la Roma non ha scelta. C’è la contropartita

Per Dzeko c’è solo l’Inter: accordo con i nerazzurri, la Roma non ha scelta. C’è la contropartita

Le ultime sul futuro dell’attaccante bosniaco

di Daniele Vitiello, @DanViti
Edin Dzeko, Roma, 2019

Edin Dzeko spera di trasferirsi all’Inter e di farlo prima di andare in vacanza. La Roma, impegnata però nella ricerca del nuovo tecnico dopo i ‘no’ di Conte e Gasperini, non sembra avere la stessa fretta del bosniaco, sebbene potrebbe tornare comoda una plusvalenza generata dalla cessione dell’attaccante prima della fine di giugno. Il Corriere dello Sport spiega: “Dzeko si è promesso al club di proprietà di Suning con il quale firmerà un contratto triennale con un ingaggio superiore ai 4 milioni (più bonus). Per il momento c’è un’intesa di massima sulla cifra, ma molte cose vanno limate nonostante Silvano Martina, l’agente Fifa molto vicino ad Edin, sia… di casa in corso Vittorio Emanuele. Il passo più difficile è quello con la Roma che avrebbe gradito un interessamento più concreto del Psg per scatenare un’asta oppure un’apertura del calciatore al Fenerbahçe che lo sogna. Niente da fare per entrambe le piste: per Dzeko… c’è solo l’Inter (come dice la canzone) e per questo ha detto no al rinnovo che negli scorsi mesi gli è stato proposto. La Roma sarà costretta a trattare con Marotta e Ausilio, sapendo che ha già ammortizzato buona parte della cifra pagata (è a bilancio per poco più di 4 milioni) e che una plusvalenza la realizzerà comunque. Al club di Pallotta farebbe comodo realizzarla prima del 30 giugno per inserirla in questo bilancio e per l’Inter, che invece metterebbe l’affare nel prossimo esercizio, non sarebbe un problema”. 

Questi i prossimi passi: “L’Inter inizierà con un’offerta da una decina di milioni più bonus, consapevole che la Roma ne chiederà il doppio. Difficile che Marotta e Ausilio si facciano spaventare dalla differenza di valutazioni. Piuttosto, come detto, occhio alla contropartita tecnica: non va escluso che possa essere proposto l’argentino Colidio. Nessuna possibilità che parta per Roma il portiere Radu che i giallorossi avevano seguito e che l’Inter riacquisterà dal Genoa per mandarlo ancora in prestito (di nuovo in Liguria?) visto che ha intenzione di farne il dopo Handanovic”. 
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy