Piano Inter per Lukaku: uno scambio per convincere lo United. Romelu disposto a ridursi l’ingaggio

Piano Inter per Lukaku: uno scambio per convincere lo United. Romelu disposto a ridursi l’ingaggio

Il centravanti belga è l’obiettivo numero uno dell’Inter di Conte

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Lukaku con la maglia del Belgio

Con l’arrivo di Antonio Conte all’Inter, Romelu Lukaku è diventato uno degli obiettivi di mercato del club nerazzurro. Il centravanti belga è un pallino del tecnico e Marotta e Ausilio stanno cercando di accontentare la sua richiesta. Ci sono stati dei primi contatti con Ed Woodward per capire la richiesta per cedere il giocatore pagato due anni fa 74 milioni, ma con l’ammortamento lo United può permettersi di vendere il belga a 50 milioni.

“E l’Inter ha un piano per combinare gli interessi dei club grazie allo scambio con Ivan Perisic. Il croato già in passato è stato nel mirino dello United ed anche la scorsa estate si era parlato di un’offerta inglese di 35 milioni di euro. Ma quel tentativo fu bloccato dall’intransigenza nerazzurra: con il futuro vice-campione del mondo valutato 50 milioni di euro. A distanza di un anno l’Inter ora apre ad uno sconto, con Perisic messo in vendita per 30 milioni. In tal caso i due giocatori si scambierebbero la maglia con una contropartita economica di 30 milioni a favore dello United. Se Woodward entrasse in quest’ordine di idee incasserebbe anche una plusvalenza di circa dieci milioni. Insomma, chiuderebbe la partita con un vantaggio finanziario, assicurandosi un giocatore evidentemente motivato dalla prospettiva di approdare all’Old Trafford. Anche sul versante Inter ci sarebbe un beneficio economico: Perisic era costato 18 milioni quattro anni fa”, spiega La Gazzetta dello Sport.

“E quell’investimento è stato ampiamente ammortizzato. Nell’operazione pesano in maniera rilevante gli ingaggi dei due calciatori. Se Perisic guadagna 4,5 milioni netti ed ambisce ad un aumento, va sottolineato come Lukaku ha già dato la disponibilità a tagliuzzare il suo ricco stipendio inglese. Con i premi, infatti, sfonda il muro degli 8 milioni di euro, ma è pronto a delle piccole rinunce per agevolare l’operazione. E il suo agente, Federico Pastorello, si sta adoperando per avvicinare in maniera sostanziale le parti. Non è un lavoro semplice, le cifre in gioco sono importanti: gli interessi consistenti. E c’è bisogno di tempo per entrare nel vivo. Questa settimana, ad esempio, il verdetto dell’approdo in Champions è uno spartiacque per l’Inter. Ad ogni modo Lukaku da tempo ha espresso il suo gradimento per il trasloco a Milano, sponda interista”, analizza il quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy