Pioli: “Abbiamo sprecato un’occasione. Non penso al futuro, ma a vincere la prossima…”

Il tecnico dell’Inter ha parlato al termine della sfida persa questa sera coi blucerchiati

di Andrea Della Sala, @dellas8427

L’Inter subisce una pesante sconfitta a San Siro con la Sampdoria; alla rete di D’Ambrosio ha risposto Schick e poi Quagliarella. Al termine della sfida ha parlato il tecnico dell’Inter Pioli ai microfoni di Premium Sport:

Fallimento questa classifica? Addio alla Champions?
“Sì sarebbe una stagione non positiva. Non siamo riusciti a sfruttare occasione, non è finita e dobbiamo dimostrare di non essere quelli del secondo tempi”.

Cosa è successo? Fischi di San Siro, squadra impaurita?
“Ci stanno quando non riesci a dare il massimo. Partita cambiata al pareggio della Smapo, fino a quelo momento avevamo fatto bene poi disuniti e cominciato a ragionare singolarmente. Ed è diventata difficile, abbiamo avuto occasioni, ma dovevamo essere più squadra”.

Qual è ora l’obiettivo?
“Obiettivo primario è tornare a vincere e tornare a giocare da squadra e possiamo giocarci ogni partita”.

Primo tempo Inter unita, poi troppa frenesia. Si andava troppo singolarmente…
“Se spendi troppe energie giocando da solo, poi la squadra è penalizzata. Squadra che ci concedeva le fasce, le abbiamo sfruttate bene è mancata la finalizzazione. Eravamo belli compatti, il cuore lo abbiamo messo, anche la voglia, ma se manca la precisione diventa difficile”.

Cambi di gioco sembravano mettere in difficoltà l’Inter. Come a Torino pagate una disattenzione e poi la frenesia.
“Può dipende anche dal fatto che giochiamo con un unico obiettivo che è quello di vincere e questo ci ha tolto lucidità. La partita non finisce al 50′, nel secondo tempo tutti troppo avanti, ci siamo innervosito e la Samp aveva spazi in più. Testa di Perisic e tiro di Icardi, le occasioni le abbiamo avute, ma dobbiamo essere squadra per 90′”.

Prestazione non positiva di Brozovic, come mai non sostituito
“Gagliardini infortunato e anche Perisic problema all’adduttore. non credo che la prestazione sia dipesa da un singolo individuo”.

Timore per il suo futuro?
“Non ho timore o altri pensieri se non tirare fuori il massimo dai giocatori, poi vedremo alla fine della stagione. Le somme si tireranno alla fine, oggi abbiamo perso una occasione ma ce ne saranno altre”.

 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13417159 - 4 anni fa

    Irritanti le parole di Pioli nel post partita, non è colpa sua, si è arenato perché questo è il suo massimo, si tratta di un discreto normalizzatore con grossi limiti per team che ambiscono a grandi traguardi.
    Del resto, vista la condizione in cui versava la squadra prima del suo arrivo, era quasi impossibile fare peggio.
    Fuori al più presto e dentro top manager.
    Vittorio

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13126659 - 4 anni fa

    Purtroppo siamo mediocri con giocatori discontinui

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy