Lazio-Inter 1-1: saltano i nervi all’Olimpico. Pareggio, cartellini rossi e occasioni sprecate

I nerazzurri di Antonio Conte affrontano la Lazio di Simone Inzaghi per il terzo turno del campionato di calcio di Serie A

di Redazione1908

ROMA – Gara spiazzante all’Olimpico. Lazio e Inter si dividono la posta in palio, i cartellini rossi e rimpianti per non aver sfruttato al meglio le occasioni. Parte bene la squadra di Conte che manovra e costringe la Lazio ad arretrare il proprio baricentro. Nerazzurri in vantaggio con la terza rete stagionale di Lautaro che arriva dopo che il Toro aveva sprecato due ottime occasioni. Nella ripresa subito Lukaku ha l’occasione per raddoppiare ma spreca, come del resto il suo compagno di reparto che non capitalizza al meglio la palla gol consegnata da Barella.

Scende l’Inter sale la Lazio, che nel momento migliore dei nerazzurri trova il pareggio con Milinkovic-Savic. Inizia la gara della LAzio e di Luis Alberto che in due occasioni ha sui piedi l’opportunità di portare in vantaggio la Lazio.

Saltano i nervi nel finale di gara, espulso Immobile per razione su Vidal e Sensi per l’Inter. Il tempo di annotare il palo centrato da Brozovic a Strakosha battuto e i nerazzurri provano ad affondare il colpo senza però trovare il varco giusto.

Ne esce un pareggio che per i valori visti in campo probabilmente è il risultato più corretto ma entrambe le squadre potranno recriminare per le troppe occasioni non capitalizzate al meglio.

ROMA – Terzo turno di campionato che vede l’Inter ospite della Lazio allo stadio Olimpico di Roma. Antonio Conte lancia dal primo minuto Vidal a centrocampo, con il cileno ci sarann Barella e Gagliardini. Sulle corsie esterne confermati Hakimi e Perisic. Skriniar – De Vrij e Bastoni compongono la linea difensiva, mentre in attacco confermata la coppia Lautaro-Lukaku.

Inter, Vidal in gruppo e pienamente recuperato

QUESTE LE FORMAZIONI UFFICIALI

LAZIO (3-5-2): 1 Strakosha; 4 Patric, 33 Acerbi, 26 Radu; 29 Lazzari, 21 Milinkovic-Savic, 6 Leiva, 10 Luis Alberto, 77 Marusic; 10 Correa, 17 Immobile.
A disposizione: 25 Reina, 71 Alia, 8 Anderson, 13 Armini, 15 Bastos, 16 Parolo, 18 Escalante, 20 Caicedo, 32 Cataldi, 92 Akpa-Akpro, 96 Fares.
Allenatore: Simone Inzaghi.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni; 2 Hakimi, 23 Barella, 22 Vidal, 5 Gagliardini, 14 Perisic; 9 Lukaku, 10 Lautaro.
A disposizione: 27 Padelli, 97 Radu, 7 Sanchez, 11 Kolarov, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 15 Young, 24 Eriksen, 31 Pirola, 33 D’Ambrosio, 77 Brozovic, 99 Pinamonti.
Allenatore: Antonio Conte.

Arbitro: Guida.
Assistenti: Carbone, Longo.
Quarto Uomo: Massa.
VAR e Assistente VAR: Irrati, Vivenzi.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy