Spalletti: “L’Inter deve credere di avere qualità. Ora dovremo essere tre volte bravi”

Il tecnico dei nerazzurri ha parlato dopo la sconfitta col Milan in Tim Cup

di Andrea Della Sala, @dellas8427

Il Milan batte l’Inter 1-0 grazie a una rete di Cutrone. La squadra di Spalletti abbandona, così, la Coppa Italia dopo i tempi supplementari. Al termine della sfida, ai microfoni di Inter Tv, ha parlato

La partita con la Lazio sarà molto importante. L’obiettivo è di togliere il fatto che i ragazzi siano preoccupati
“Ci vuole corsa, carattere, personalità e naturalmente questo credere di avere qualità. Bisogna affrontare le cause delle nostre difficoltà, le hanno tutti ma non devi aspettare che le risolvano gli altri. C’è qualcuno che non reagisce e va in depressione e c’è chi ha carisma e personalità spiccata”. 

Cosa tiene di queste ultime tre partite?
“Il fatto di buttarla dentro influenza un po’ tutto. Se quelle palle gol non le fai, poi concedi e gli altri sfruttano quelle situazioni che gli lasci. Siamo in perfetta condizione fisica e di forza collettiva e individuale, ma se pensi in questo modo non ti interessano i fatti, perché non ci credi”. 

Come si ritrova la fiducia?
“Il derby è una vetrina importantissima. La stessa sensazione del derby me la dà una partita di Champions, diventa la possibilità di fare qualcosa che rimane nella vetrina del calcio per tanto tempo. Cerchi di trasferire il tuo pensiero in base alle tue esperienze. Devi giocartela la possibilità di poter determinare queste partite”. 

Molti affaticati, c’è qualcuno da tenere sotto controllo?
“Dopo la partita tutti hanno fatto fatica, poi peggio ancora perché hai perso. Fa parte dell’analisi che devi fare, ora ci vuole reazione tre. Tutte le volte che non assolvi il tuo compito di cose da fare, queste aumentano. Ora bisogna essere tre volte bravi”. 

 

 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13129646 - 3 anni fa

    A Spalletti……benvenuto nel caos chiamato Inter…..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy