Spalletti: “Partita al di sotto delle possibilità dell’Inter. Non deve più accadere”

Spalletti: “Partita al di sotto delle possibilità dell’Inter. Non deve più accadere”

L’allenatore nerazzurro ha parlato dopo la sconfitta per 2-0 contro il Barcellona al Camp Nou

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

«Sentirmi dire poverino è una roba che mi fa sobbalzare. Abbiamo preso coraggio? Ne so qualcosa in fatto di slogan. Abbiamo dato quell’idea lì nel primo tempo ed è la cosa che mi fa dispiacere. Pensavo che il premio che ci eravamo guadagnati l’anno scorso, visto che sono queste le partite che vuoi giocare, l’unico dubbio era giocarsi le partite facendo quei gradini che ti danno autostima. E invece abbiamo giocato delle partite in CL prima di questa. E mi aspettavo lo stesso atteggiamento delle altre gare ma non siamo stati coraggiosi nel far girare la palla e loro hanno interpretato bene il nostro essere poco coraggiosi. A loro non gli è importato». 

Luciano Spalletti ha parlato così dopo la partita contro il Barcellona. E a Skysport ha aggiunto: «Nel primo tempo è mancato che non siamo riusciti a tenere palla, non è stata una questione di singoli. Se si fa una partita in cui non si capisce dove si vuole andare e cosa si vuole fare è chiaro che prendono il pallino loro, si perde di lucidità, c’era da conquistare qualche palla in più per gestirla e per sistemare la situazione. Non puoi lasciare al Barcellona il pallino per novanta minuti: su campi così non lasci il segno».

-Mi era piaciuta l’Inter nel derby ed ero convinto sarebbe arrivata un’altra partita. C’è tanta differenza tra il calcio italiano e il calcio spagnolo e intendo Barcellona e Real?

C’è differenza perché fanno viaggiare la palla velocemente, sono più reattivi nel prendere coscienza di quello che sta succedendo. Bisogna riuscire a vedere oltre quello che guardo, noi non siamo riusciti a prendere palla neanche quando ce li vedevamo addosso. Se la palla non la facciamo girare quando ce l’abbiamo noi e non li mettiamo in difficoltà trovando quello libero in velocità, se non acchiappiamo il vuoto che creano tutto diventa più difficile. Non siamo mai stati in grado di eludere il loro pressing, l’abbiamo sempre rimessa in discussione. Abbiamo fatto meno di quello che possiamo. 

-C’è il ritorno a San Siro: sconfitta indolore? 

Se vogliamo avere ambizioni importanti, chiaro che poi un risultato può darti una mano, non dobbiamo fare partite al di sotto delle nostre possibilità. Non ci deve più succedere. 

(Fonte: Skysport)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy