Spalletti: “Rimarrei 100 anni all’Inter, decide la società. Campionato duro, potevamo fare di più”

Il tecnico dell’Inter ha parlato dopo la gara con la Juve

di Andrea Della Sala, @dellas8427

L’Inter non capitalizza le tante occasioni avute nel primo tempo e finisce 1-1 con la Juve. Ronaldo riprende Nainggolan e i nerazzurri conquistano un punto che può essere importante per la corsa Champions. Al termine della gara ha parlato il tecnico dei nerazzurri ai microfoni di Sky Sport:

Che valutazione diamo di questo pareggio? Rammarico dopo il primo tempo?
“Bella partita, tutte e due ci hanno provato. Nel primo tempo abbiamo tentato l’assalto per avere margine nella gestione e invece non abbiamo fatto il secondo gol. Nel secondo tempo non abbiamo fatto girare bene la palla, difendere una nostra caratteristica. In troppi calciatori non abbiamo questa caratteristica. Loro bravi a trovare anche il minimo spazio e ci hanno fatto gol”. 

Ha avuto anche paura di perderla nel finale?
“Non siamo quella squadra che si mette lì e sa portare a casa il pareggio. Se concediamo campo poi prendiamo gol. La partita va fatta allo stesso modo, bisogna fare gioco. Dobbiamo pressare avanti. C’era anche un po’ di stanchezza in qualche calciatore nel secondo tempo, se facciamo queste prestazioni poi veniamo premiati, ne abbiamo avute di palla gol”. 

Lavoro duro: tutti hanno il focus sull’obiettivo. Richieste esaudite, è un grande obiettivo. Avete confermato di essere i più credibili per la Champions
“Dobbiamo ancora migliorare delle cose. Una squadra di alto livello la partita di stasera la deve portare a casa. Bisogna essere più maturi ed equilibrati, bisogna spingere sull’acceleratore. Non abbiamo queste grandi qualità di difendere, concediamo qualcosa in fase difensiva. Brozovic non è un mediano, non ha quella tignosità. Dobbiamo continuare così, migliorare e farlo anche nel secondo tempo. Serve forza e fisicità”. 

Si sente in una posizione di maggiore forza ora nell’Inter?
“Sono tanti anni che faccio questo lavoro, non è un problema. Decide la società, io rimarrei 100 anni all’Inter. Avete visto che tifoseria hanno. L’Inter deve scegliere il meglio, se questo annulla il mio lavoro, non conta niente. Bisogna prendere delle decisioni e soprattutto difendere l’Inter. 

Sul gol di Nainggolan ha allargato le braccia come per dire che lo avrebbe voluto vedere per l’intera stagione. 26 punti fra voi e la Juve, quanti sono della loro superiorità e quanti sono i punti che avete perduto in vari casini?
“Loro sono stati veramente super forti. Noi dovevamo fare qualcosa di più alcune partite le abbiamo lasciate lì. E’ un campionato difficile, le squadre dietro hanno reso vita dura a tutte, per la Champions tante squadre in lotta. Sono d’accordo che dovevamo fare di più. Facciamo 50% per uno”. 

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13963066 - 1 anno fa

    Ma anche no vorrei vedere ancora la beneamata vincere ancora e von te è dura vai pure

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. user-13895534 - 1 anno fa

    speriamo che te ne vai presto

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy