Spalletti stana Perisic, Marotta lo molla. Ma l’agente si dimentica dell’Inter

L’esterno croato è sempre attratto dalla possibilità di poter giocare in Premier

di fcinter 1908

Via il velo, sotto ecco la verità. Il mercato è così, arde come fuoco sotto la cenere, ma a Spalletti piace raccontare la verità e mettere tutti di fronte alle proprie responsabilità. Per Ivan Perisic ci sono offerte, inutile nasconderlo. Proprio il calciatore croato qualche giorno fa era stato intravisto in zona sede, dove per qualcuno si era presentato per chiedere la cessione, proprio come aveva fatto in passato, quando il Manchester e Mourinho lo avevano convinto che fosse il momento giusto per realizzare quel “vecchio” sogno Premier che il croato coltiva da anni. Di mezzo ci si era poi messo Spalletti, bravo a capovolgere la situazione chiarendo a Perisic come fosse al centro del progetto nerazzurro.

TENTAZIONE ARSENAL – Oggi non è più così, l’ex Wolfsburg non è più indispensabile, anzi, l’Inter sarebbe anche disposta a lasciarlo partire a gennaio, ovviamente a fronte di un’offerta allettante. Perisic lo ha intuito e per questo motivo ha immediatamente colto l’occasione per rispolverare i bagagli, nuovamente investito da quel desiderio di confrontarsi in Premier, dove questa volta c’è l’Arsenal a tentarlo. Il problema, però, rimane identico a quello dell’estate 2017, l’offerta pervenuta dall’Inghilterra non soddisfa i nerazzurri e per questo motivo la trattativa non sembra destinata ad entrare nelle fasi più calde. Almeno non per il momento.

SPALLETTI NON SI NASCONDE – “È normale che nei momenti di mercato si vada a parlare di lui, perché è un giocatore forte. Non si parla di quelli che non hanno possibilità di richieste, si parla di lui perché è forte e perché piace. Tutti vorrebbero avere Perisic nella propria squadra, ma questo c’è bisogno che si concretizzi con numeri corretti che supportino il ragionamento”, ha spiegato Spalletti in conferenza stampa. Un po’ come a dire: Volete Perisic perché è forte? Allora pagate la giusta somma.

MAROTTA LO SCARICA – Il prezzo giusto, per l’Inter, si aggira sui 35-40 milioni. Questo il valore che i nerazzurri riconoscono al cartellino del calciatore croato, che da inizio stagione non è ancora riuscito a trovare quella continuità di rendimento necessaria per imporsi ad alti livelli. Il Perisic visto all’Inter non è quello che si vede spesso in nazionale e per questo motivo Marotta non ha alcun dubbio in merito: con l’offerta giusta il calciatore può partire, ma al momento in corso Vittorio Emanuele, nonostante l’agente del calciatore si stia prodigando per portare offerte che accontentino il suo assistito (ma non l’Inter), non è ancora giunta alcuna proposta interessante.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy