Suning: il pressing su Conte lo fa vacillare? L’Inter lo aspetta fino a fine maggio

Suning: il pressing su Conte lo fa vacillare? L’Inter lo aspetta fino a fine maggio

Il tecnico del Chelsea, battendo il West Ham, ha tracciato un solco tra il suo Chelsea e il resto del mondo

di Riccardo Fusato, @FusatoRiccardo

Battendo il West Ham, ha tracciato un solco tra il suo Chelsea e il resto del mondo (Tottenham a -10 e Manchester City a -11) ma la vera partita intorno ad Antonio Conte si giocherà sul futuro. Lunedì, dopo aver matato la Premier, l’allenatore è stato alquanto evasivo: «Sicuramente il feeling che si è creato con i tifosi è bellissimo – le sue parole a Sky – è la mia prima stagione qui ed essere esaltato dal proprio pubblico fa sempre piacere, ma bisogna rimanere molto cauti e tranquilli su tutto». L’ex ct non può sbilanciarsi perché è fortemente tentato dall’offerta arrivata da Suning, tanto che Roman Abramovich – incassato il sì del sindaco di Londra per la ristrutturazione di Stamford Bridge (tre anni di lavori per portare l’impianto a 60mila posti, costo dell’operazione oltre 600 milioni di euro) – ha deciso di raddoppiare l’ingaggio all’allenatore e a prolungarlo di un’ulteriore stagione per pareggiare l’offerta arrivata dai cinesi.

Suning non ha intenzione di mettere fretta all’allenatore: la dead line per prendere una decisione è stata fissata a fine maggio quando sarà delineato pure il futuro dell’Inter, il che testimonia come Steven Zhang sia determinato nel mettere alla guida della squadra quello che considera come il migliore allenatore al mondo. Nella scelta di Conte peserà il piano di sviluppo che gli verrà sottoposto da Abramovich: il tecnico sa che senza un’opera di rafforzamento importante il rischio è di non essere all’altezza per la Champions e di non poter reggere il confronto in patria con City e United e, quanto accaduto a gennaio – con la cessione di Oscar in Cina per 60 milioni senza che arrivasse un sostituto -, rappresenta un importante motivo di preoccupazione per l’interessato. Il tutto al netto di possibili pressioni famigliari sull’opportunità di far ritorno in Italia dalla porta principale.

(Tuttosport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy