Sole 24 Ore – Inter non in crisi economica. Suning-fondi, la verità. Quella smentita di Zhang…

Il Sole 24 Ore fa il punto sulla situazione economica dell’Inter. Con uno sguardo al futuro e alla ricerca di investitori da parte di Suning

di Redazione1908

Il futuro dell’Inter,  intesa come società, sta tenendo banco sulle prime pagine dei giornali più dei risultati sportivi. Ma c’è davvero la possibilità che Suning venda il pacchetto di maggioranza della società nerazzurra?

Il Sole 24 Ore ha provato a rispondere a questa domanda in un pezzo a firma di Carlo Festa.

L’Inter è in difficoltà finanziarie?
1) Al momento no. Ma nel 2021 dovranno essere rifinanziati a migliori condizioni i due bond da complessivi 375 milioni di euro (che scadono nel 2022) e dovrà essere fatto un aumento di capitale. In ogni caso, ma questo vale per tutti i club della Serie A alla luce del Covid, gli investimenti e la campagna acquisti di gennaio saranno all’insegna del risparmio.

Suning vuole cedere l’Inter?
2) La cessione della maggioranza è stata smentita da Steven Zhang, cioè il figlio dell’imprenditore . Quindi formalmente non è prevista la vendita. Ma se nella forma è così, nella sostanza le cose potrebbero essere diverse. A molti osservatori non è sfuggito che la smentita della vendita è arrivata da Steven Zhang e non da Suning Holding che controlla giuridicamente l’Inter. L’impressione è che all’interno dello stesso gruppo e della stessa famiglia ci siano pensieri differenti.

Suning è disponibile a cedere una minoranza?
3) Questa opzione sarebbe la preferibile, almeno al momento. Nel nuovo riassetto potrebbe uscire LionRock Capital e Suning potrebbe cedere un’altra fetta della sua quota. Quindi la minoranza sarebbe abbastanza ampia e arrivare al 49%.

Quando verrà rifinanziato il bond da 375 milioni?
4) I bond, in generale, vengono rifinanziati un anno prima. Questi scadono nel 2022 e quindi il marketing tra gli investitori è già partito lo scorso anno. Non sarà un’operazione difficile da portare a termine in quanto l’Inter darà a garanzia suoi asset. Facile prevedere che i bond saranno oggetto di un private placement tra pochi investitori. All’interno dell’operazione di rifinanziamento è anche facile prevedere che verrà deciso un aumento di capitale che potrebbe essere sottoscritto dal nuovo investitore.

Perché un fondo di private equity?
5) Al momento gli unici soggetti che potrebbero fare un’operazione di questo tipo sull’Inter sono i fondi di private equity. Quindi gruppi che andrebbero a operare sull’Inter con una logica di medio periodo. Non ci sarebbero in corsa altri soggetti imprenditoriali.

I grandi fondi di private equity fanno minoranze?
6) I grandi fondi, come appunto Bc partners, non fanno minoranze, tranne in pochi casi selezioni, ad esempio quando venga data poi un’opzione per acquisire il controllo. Esiste poi una lista di soggetti specializzati in minoranze, che tuttavia al momento non sono coinvolti sul dossier.

Al momento Bc Partners è l’unico gruppo finanziario che sta trattando?
7) Si, Bc Partners è l’unico soggetto che sta trattando.

Ci sono altri gruppi in trattativa?
8) Non al momento. In passato, ma parecchi mesi fa, Cvc (lo stesso fondo che ha rilevato in cordata i diritti tv della Serie A) si era avvicinato al dossier ma non se ne era fatto nulla. Ora Cvc è ovviamente escluso dai papabili in quanto sta facendo l’operazione sui diritti.

Potrebbero entrare in campo altri gruppi finanziari?
9) Si

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy