Inter, pronto un super contratto per Morata. E un altro fattore può spingerlo verso Milano

L’attaccante spagnolo potrebbe decidere di lasciare l’Atletico Madrid

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Alvaro Morata, Atletico Madrid

L’ultimo nome accostato all’Inter in caso di un’eventuale cessione di Lautaro Martinez è quello di Alvaro Morata. Secondo Tuttosport, il nodo principale riguarderà l’ingaggio dell’attaccante spagnolo: “Se mai nascerà, dopo i sondaggi di questi ultimi giorni, una trattativa concreta fra l’Inter e l’Atletico Madrid per Alvaro Morata, uno dei temi delicati, oltre al prezzo del cartellino e l’eventuale formula del trasferimento, sarà l’ingaggio del centravanti spagnolo. Morata, infatti, quando nel gennaio 2019 è passato in prestito (per 18 mesi) con diritto di riscatto al club di Madrid, ha firmato un contratto dal valore di 10.5 milioni di euro“.

SUPER CONTRATTO – “Nell’organico nerazzurro i due giocatori che prendono di più sono Romelu Lukaku e Christian Eriksen. Contratti entrambi complessi, che partono da basi differenti, ma che con i bonus possono raggiungere entrambi circa 10 milioni. […] L’Inter non potrà permettersi di pareggiare l’attuale ingaggio di Morata a Madrid, ma potrebbe avvicinarsi a quella cifra con una formula alla Lukaku o alla Eriksen“.

TITOLARE – “Morata a Madrid sta bene e non vorrebbe lasciare la società che lo riscatterà per 55 milioni dal Chelsea (45 dopo quelli già sborsati per averlo in prestito). Il problema è che l’Atletico è in pole position per Cavani e il “Matador” non accetterà un ruolo da comprimario. Dunque, con Cavani e Joao Felix coppia d’attacco, Morata, nella stagione che porterà agli Europei, potrebbe trovare meno spazio e chiedere a quel punto di andare altrove. E l’Inter, dei suoi vecchi “maestri” Marotta e Conte, potrebbe essere l’approdo ideale: avrebbe un posto da titolare e un contratto che non gli farebbe rimpiangere Madrid“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy