PAGELLE: Ladies and gentlemen: Vidic! Gnoukouri non conosce paura. Capolavoro Mancio

PAGELLE: Ladies and gentlemen: Vidic! Gnoukouri non conosce paura. Capolavoro Mancio

di Daniele Mari, @marifcinter

Handanovic 6: La Roma avanza, avanza, avanza ma crea poco. Fino al pari di Nainggolan, che lo lascia di sasso. Su Pjanic rischia ma se la cava

D’Ambrosio 6: I consueti errori di misura in fase di appoggio ma anche la consueta garra su quella fascia. Costringe Garcia ad invertire gli esterni

Ranocchia 5,5: La prestazione è assolutamente sufficiente, paga l’errore che regala il gol del pareggio alla Roma

Vidic 7,5: Prestazione monumentale, gigantesca. Si divora gli attaccanti della Roma con una cattiveria e una presenza clamorosi. Averlo avuto sempre così

Juan 6,5: Ha clienti scomodi, prima Ibarbo, poi Gervinho. Li argina con le buone e con le cattive. Salva un gol quasi fatto mettendo il piede sull’assist di Florenzi

Guarin 6: Prestazione diligente, impreziosita da un paio di lanci per Icardi fatti col goniometro. Ma il motore gira non a mille

Gnoukouri 6,5: Ragazzo, conosci la paura? Evidentemente no. Esordio col derby, pivot davanti alla difesa con la Roma: zero pressione e grande calma. Sombrero su De Rossi annesso. Il colpo in casa

Brozovic 5,5: Serata in chiaroscuro per il croato. Corre tantissimo ma pecca in precisione e nella ripresa cala vistosamente

Hernanes 7,5: Nel primo tempo è semplicemente stupendo. Gioca ovunque, fa girare la squadra e segna. Cala inevitabilmente ma è davvero un giocatore recuperato alla causa

Palacio 6,5: Ma quanto corre? Rimessa a posto la caviglia è irrefrenabile. Naturalmente perde qualcosa in lucidità ma è un pericolo continuo per la difesa della Roma

Icardi 6,5: La prestazione non sarebbe sufficiente, visti i tanti errori sottoporta. Ma quella zampata, con velocità di esecuzione mostruosa, è degna di un fuoriclasse.

Kovacic 6,5: Entra con grande cattiveria, recupera palloni su palloni e mette Icardi davanti alla porta. Che sia scattato il chip?

Shaqiri 6: Non sembra soffrire la panchina, almeno stasera. Entra con la giusta determinazione, dimostrando di volersi riprendere il posto sul campo

Podolski 6: La via di mezzo tra il 7 per l’assist a Icardi e il 5 per il gol divorato al 94′

Mancini 8: Chiude la partita con un 4-2-3-1 “folle”, con Hernanes e Kovacic mediani e tutte punte. E’ così che si convincono i giocatori che si vuole cambiare la storia di una squadra, che è stata galvanizzata dalla palese voglia di vincere del suo allenatore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy