Moratti non rinnega i vecchi amori: “Che bella la maglia di Cantona ma anche…”

Moratti non rinnega i vecchi amori: “Che bella la maglia di Cantona ma anche…”

di Riccardo Fusato, @FusatoRiccardo

Apre oggi, dopo l’inaugurazione di ieri, “Football Heroes”, 400 cimeli che raccontano la storia del calcio.

Presente anche l’ex patron dell’Inter, Massimo Moratti che non rinnega la sua preferenza per la maglia di un suo vecchio pallino Eric Cantona: “Qual è la maglia che più mi ha colpito? Quella di Cantona…” Poi una risata al sapore di verità. Prima di tornare alla realtà. «No, beh, anche quella di Di Stefano. E quella di Meazza è impressionante». Insomma, colpito. Ancora. Come il 25 gennaio 1995 a Londra: il gesto del kung-fu se lo prese dritto in faccia un tifoso del Crystal Palace, mentre Moratti venne colpito al cuore: «Un giocatore bravissimo, ricco di classe e personalità. A San Siro queste cose non potrebbe farle: ci sono le inferriate». Si sa come finì.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy