Shaqiri: “Inter in alto con tifosi e un paio di top. Ho capito il derby, sono qui per…”

Shaqiri: “Inter in alto con tifosi e un paio di top. Ho capito il derby, sono qui per…”

di Simona Castellano, @Simo_Castellano

Xherdan Shaqiri ha incontrato i giornalisti nella sala stampa del centro sportivo di Appiano Gentile. 

FcInter1908.it dalla Pinetina vi riporta le sue parole:

– Hai una spiegazione per quello che è successo alla squadra a marzo, cioè fuori da tutto?

Perché non abbiamo raggiunto i punti necessari per andare avanti in tutte le competizioni. Questo è il calcio, siamo mancati a livello di condizione in alcuni appuntamenti, ma siamo circondati da persone che sanno cosa fare in ogni momento della stagione. 

-Ti aspetti di giocare da titolare al derby?

Me lo aspetto chiaramente, ma Mancini ha l’ultima parola. 

-Cosa sta succedendo a Guardiola e al Bayern? Sconfitta sufficiente a creare questo caos?

Non sono informato al 100%, l’esperienza al Bayern è alle spalle, non ho contatti da mesi. Sono bravissimi i membri dello staff, non so cosa possa essere successo. 

-Cosa vi manca? Mancini ha parlato di rivoluzione…

Non le so dire cosa ci manca, ma se il prossimo anno arrivassero dei top club con esperienza, potrebbero aiutarci a colmare il gap mostrato in alcune partite. Mancini avrà in mente cosa fare, giocatori di livello potrebbero aiutare sicuramente. 

-Occorre un passo in avanti per la prossima stagione? Rammarico per il Wolfsburg?

Entrambi gli aspetti, mentale e tecnico sono importanti. Quello mentale è importante, dobbiamo essere una squadra che vuole lottare per il titolo e quindi dobbiamo incutere rispetto e timore, l’aspetto mentale è molto importante, anche quello tecnico, ma ci sono tanti bravi giocatori, dobbiamo fare più uno scatto mentale. Sale il rammarico, ho visto la partita, facendo un po’ meglio avremmo potuto passare il turno, dobbiamo però guardare avanti e sono contento che una squadra italiana sia andata avanti in Europa. 

-La domanda di FcInter1908.it: Come ti senti? Come si è preparata la squadra?

Siamo tutti contenti, c’è una bellissima atmosfera, è la partita più importante di questo girone di ritorno, lo stadio sarà pieno, ci guarderanno tutti, la tensione sta salendo, ma vogliamo raggiungere i tre punti. Nessuna preparazione speciale, ma come per le altre partite, siamo al 100%. 

-Mancini da te si aspetta che tu possa accendere la partita, per 90 minuti?

Mi sono reso conto che pretende che io faccia la differenza, sono venuto qui per questo, sono in un top club, ma i giocatori che possono fare la differenza hanno sempre bisogno di compagni che li aiutino. 

-Hai capito il valore di una partita come il derby?

Me ne sono accorto, non solo parlando con i compagni, anche se la pressione sale, ma dall’atmosfera in città, la gente in strada, sono contento di giocare questa importantissima partita, lo stadio sarà pieno e voglio godermi questa atmosfera, provando a vincere

-Pensavi di fare di più la differenza nel calcio italiano?

Il calcio è diverso, ma non ho avuto problemi sull’ambientamento, mi sento bene fisicamente, sto bene in questa città, non è stata la migliore stagione per l’Inter, ma dal prossimo anno il nostro obiettivo sarà quello di tornare ai fasti di un tempo, lottando per il titolo e puntando ad entrare in Champions, posto naturale per un club come l’Inter. 

-Che voglia avete di dare soddisfazione ai tifosi in vista del derby?

Abbiamo molta voglia di vincere la partita, è importante, l’atmosfera sarà speciale, anche perché è il mio primo derby, lo stadio sarà pieno, vogliamo dare una soddisfazione ai tifosi, ottenendo i tre punti. 

-Quanto è importante per te il tifoso in vista del tuo primo derby? Cosa pensi della campagna Milioni Di Nomi?

A me piace molto questa campagna, i tifosi per noi sono molto importanti, per un futuro ritorno in Europa, in CL, abbiamo bisogno di loro, i tifosi sono speciali. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy