Gattuso: “Per me conta che il Milan abbia senso di appartenenza. Stiamo rincorrendo e…”

L’allenatore ha parlato della partita contro l’Udinese e anche della classifica dei rossoneri

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Contro l’Udinese il suo Milan ha pareggiato e dopo la partita Gennaro Gattuso ha parlato ai microfoni di SkySport e ha sottolineato questi aspetti dei novanta minuti:

-Componente psicologica?

Bisogna continuare a lavorare. Voglio sentire la parola noi, quello che conta è che la gente si allena, ci metta senso di appartenenza, siamo una squadra importante, sappiamo da dove siamo partiti e non vogliamo perdere quanto fatto. Anche se ci sono le facce incazzate va bene, loro sanno dove trovarmi negli spogliatoi, ma quando ci alleniamo e lavoriamo sul campo voglio vedere senso di appartenenza.

-Scelte semplici per fare punti. Ma se vuoi dare spazio ad André Silva, non mortifichi un po’ Cutrone tenendolo fuori?

Io devo riuscire a far giocare bene la squadra e non devo dare il contentino nessuno. Mi piace osservare i miei in allenamento, ho fatto ruotare sempre i tre attaccanti. Giusto che tutti loro sappiamo che per me è importante il lavoro in settimana.

-Potevi gestire meglio la questione dell’uomo in meno?

Il problema è che stiamo rincorrendo e se andiamo a vedere la classifica sembra che non facciamo nulla. Bisogna stare zitti e continuare a lavorare e i complimenti lasciano il tempo che trovano.

(Fonte: SkySport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy