Mancate cessioni in casa Juve, Bellinazzo conferma: “Situazione di tensione finanziaria”

Mancate cessioni in casa Juve, Bellinazzo conferma: “Situazione di tensione finanziaria”

Il punto del giornalista economico sul peso delle cessioni non portate a termine da Paratici

di Redazione1908
Fabio Paratici
Marco Bellinazzo, giornalista economico, aveva analizzato la situazione finanziaria della Juventus già in agosto, puntando il dito sulle mancate cessioni: “La Juve deve vendere e deve farlo in fretta. Non tanto o non solo per fare plusvalenze, che impattano nell’immediato sul conto economico e sono ormai diventate un elemento centrale nel player trading bianconero, quanto per liberare spazio alla voce “costo del lavoro”, che allo stato attuale sarebbe pari, per la stagione appena iniziata, a circa 500 milioni . La concentrazione di top player nell’organico della Juventus, provocata dalle dinamiche del calciomercato estivo che si chiuderà il 2 settembre, sta infatti determinando un appesantimento sia a livello di ingaggi che di ammortamenti difficilmente sostenibile a medio-lungo termine”.
Ora la gravità della situazione in casa bianconera è di nuovo un tema: “Per la Juventus “situazione di tensione finanziaria” e incapacità “di far fronte al fabbisogno finanziario nei prossimi 12 mesi per 148 milioni. Il 50% dell’aumento di capitale servirà a coprire tale gap provocato anche dalle mancate cessioni della scorsa estate”.
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy