RIVALI/ Milan, Gattuso: “Mazzata con Inter e Betis, ma non sono morto. Voglio 23 cani arrabbiati”

RIVALI/ Milan, Gattuso: “Mazzata con Inter e Betis, ma non sono morto. Voglio 23 cani arrabbiati”

Così il tecnico del Milan in conferenza stampa

di Daniele Vitiello, @DanViti

Intervenuto in conferenza stampa, Rino Gattuso ha parlato del momento delicato del Milan alla vigilia del prossimo  impegno di campionato: “Con l’Inter a livello tattico abbiamo lasciato pochi spazi, però poi in avanti non siamo stati pericolosi. Eravamo piatti ma a livello tattico è stata una partita interessante, mentre a livello tecnico non abbiamo creato nessun problema all’avversario. Voglio vedere meno tattica e tecnica e vedere più uno contro uno, forse si va alla ricerca di troppe cose che però non riusciamo ad avere. Abbiamo preso una mazzata, e dobbiamo accantonarla. I fischi della gente a me e ai giocatori fanno parte del nostro lavoro, è tutto normale. Il rapporto con la dirigenza? Anche prima si remava tutti nella stessa direzione. La fiducia e la tranquillità questa società l’ha sempre concessa. Ieri Leonardo e Maldini sono venuti a fare due chiacchiere con la squadra. Ma dobbiamo migliorare perché quello che stiamo facendo non basta, mettiamo da parte gli alibi. Non dobbiamo trovare scuse, non stiamo andando bene e per questo dobbiamo fare di più. Non sono morto. Credo grande veemenza e voglia, domani voglio vedere 23 leoni. Posso mettere da parte tutto a livello tattico ma voglio vedere una squadra disposta a soffrire. Voglio solo vedere 23 cani arrabbiati”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy