Agnelli: “Conte una bandiera, ma ha scelto l’Inter. Domenica a porte chiuse? La priorità…”

Agnelli: “Conte una bandiera, ma ha scelto l’Inter. Domenica a porte chiuse? La priorità…”

Il presidente della Juventus ospite di Tutti Convocati

di Marco Macca, @macca_marco

Intervenuto come ospite alla trasmissione radiofonica Tutti Convocati, Andrea Agnelli, presidente della Juventus, ha commentato la difficile situazione che sta vivendo l’Italia. Il Paese è alle prese con l’allarme coronavirus, con effetti anche sul calcio. Inter-Sampdoria è già stata rinviata e la curiosità di tutti è rivolta al prossimo weekend, quando all’Allianz Stadium dovrebbero affrontarsi proprio Juventus e Inter. Si giocherà la sfida scudetto? Agnelli risponde:

CORONA VIRUS – “In questo momento la priorità per il sistema paese è la tutela della salute pubblica, a partire da questo c’è un dialogo con chi deve decidere, noi accetteremo le decisioni prese. Difficile sospendere campionato, abbiamo calendario fitto“.

JUVENTUS-INTER – “Deve prevalere l’interesse pubblico, se decideranno per porte chiuse o rinvio accetteremo questa decisione. Giocare in un altro stadio? Complicato, senza spettatori ne risentirebbe il prodotto calcio italiano, gli addetti ai lavori, però, devono avere la priorità della salute pubblica. L’Ordinanza in Piemonte vige fino a sabato, ad oggi Juve-Inter avrebbe il pubblico. Qualora ci dicessero di giocare a porte chiuse lo faremo, con Lione inizia parte fondamentale della stagione“.

LOTTA SCUDETTO – “Voto al primo semestre Juve? Ottimo, siamo primi in classifica e abbiamo superato da primi il girone di Champions. Io valuto la stagione alla fine, pensare di poter vincere a febbraio è sciocco, essere primi oggi è un buon punto di partenza. Chi vuol vincere non è allegriano, è juventino. Vincere è dogma juventino. Abbiamo vinto 8 scudetti, siamo in corsa per il 9 ma la statistica dice che non sarà sempre così, è la bontà delle idee da seguire. La Lazio non ha obbligo di vincere, la spensieratezza è il suo vantaggio ma può essere anche un nemico se rimanessero soddisfatti della qualificazione in Champions“.

CONTE – “Conte? Noi guardiamo chi prendere. Conte è una bandiera juventina, Conte è Juventus ha vinto la Champions con noi. Con Antonio il rapporto è cordiale e disteso, sono professionisti e lui ha scelto di provare a vincere con l’Inter“.

LUKAKU – “Ci accostano i migliori giocatori al mondo, se guardo le speculazioni dell’intero anno dovremmo comprare 50 giocatori. L’area sportiva ne sceglie 25 per la stagione“.

COMMISSO – “Le sue parole mi hanno fatto piacere, hanno fatto capire a Sarri cosa significa essere alla Juventus“.

(Fonte: Tutti Convocati)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy