Inter-Dzeko, ci siamo: trovato il punto d’incontro con la Roma. C’è una contropartita, non Icardi

Inter-Dzeko, ci siamo: trovato il punto d’incontro con la Roma. C’è una contropartita, non Icardi

L’Inter vuole chiudere subito per l’attaccante bosniaco

di Andrea Della Sala, @dellas8427
Dzeko con la Roma

Conte ha dettato le sue linee per il mercato e vuol due rinforzi per l’attacco dell’Inter. Uno subito e l’altro appena verrà ceduto Mauro Icardi. Il primo obiettivo è già stato individuato da tempo:

“Le trattative per Edin Dzeko sono ben avviate: l’accordo di massima col bosniaco c’è già, la Roma è partita da una richiesta da 20 milioni, ma il punto d’incontro non è lontano, con un’offerta di 10-12 milioni più un giovane del vivaio. La valutazione di quest’ultimo aiuterà nel discorso plusvalenze, l’affare si chiuderà prima del 30 giugno, probabilmente dopo gli impegni delle nazionali. Nei discorsi iniziali è nata anche la suggestione dell’inserimento di Mauro Icardi nelle trattative, con un scambio più conguaglio per i nerazzurri: la strada però non sembra agevole. Sul fronte Icardi da segnalare le esternazioni in Argentina dell’agente Wanda Nara, che nel ribadire che«Maurovuole restare almeno un altro anno all’Inter» ha detto che suo contratto «è di un annoemezzo». In realtà sono due, ma sei mesi prima l’attaccante può accordarsi per un’uscita da svincolato. Insomma, Wanda ha voluto ricordare di avere armi nel suo arsenale. Capitolo Lukaku, l’altro obiettivo: sono arrivate aperture dal giocatore, disponibile a spalmarsi il pesante ingaggio, e anche dal club, che non lo considera incedibile. Però si parte da cifre alte: Romelu due estati fa fu pagato oltre 85 milioni, i Red Devils vogliono «rientrare» almeno di 70, e hanno escluso contropartite (l’Inter aveva provato a inserire Perisic, che invece sarà recuperato alla causa «contiana»)”, spiega La Gazzetta dello SPort.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy