Inter, in 4 con le valigie in mano: tesoretto da 16 milioni, anche senza cessioni definitive

Il piano di mercato della dirigenza nerazzurra

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Il mercato di gennaio incombe, e l’Inter è pronta a sfruttare la finestra invernale per colmare le lacune della rosa a disposizione di Antonio Conte. Libero presenta quello che sarà il piano del club nerazzuro: “Il leit-motiv della finestra di gennaio sarà quello di vendere prima di acquistare. Risparmiare e fare cassa, così da avere un tesoretto da poi reinvestire per completare la rosa“.

Getty Images

TESORETTO – “Anche in casa Inter il mantra verrà rispettato, col duo Marotta&Ausilio già al lavoro sul fronte uscite. Bagagli pronti per Eriksen, Nainggolan, Perisic e Pinamonti, le cui partenze permetteranno di far risparmiare al lordo 16 milioni di euro per i prossimi 6 mesi. Un tesoretto da riutilizzare per consegnare a Conte il tanto agognato vice Lukaku (il sogno resta Giroud) e magari un nuovo centrocampista box to box (piace da tempo De Paul). Senza dimenticare, in caso di uscita di Perisic, l’innesto di uno specialista a sinistra (Alonso il preferito) più adatto del croato al 3-5-2 contiano“.

Getty Images

IN USCITA – “Per il Ninja si profila il ritorno a Cagliari con un risparmio di 2,2 milioni netti per il prossimo semestre. Da capire chi si farà sotto per Perisic tra Premier e Bundesliga, dove l’ex Bayern vanta un po’ di estimatori. Per il danese invece Suning vorrebbe incassare 25-30 milioni, ma in questa fase sembra difficile. Più semplice uno scambio con qualche esubero di una big europea. […] Discorso diverso per il giovane Pinamonti (stipendio da 2 milioni) che verrà mandato a giocare: occhio al Parma che lo voleva già in estate“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy