Mundo Deportivo – L’Inter ha cercato Thomas Partey. I discorsi riprenderanno se…

Il giornale sportivo parla del centrocampista dell’Atletico, interessante per i club inglesi e per i nerazzurri

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Thomas Partey, centrocampista ghanese dell’Atletico Madrid, classe 1993, arriva dalla cantera del club e Simeone lo apprezza tantissimo, per lui in pratica è fuori discussione. Di questo ragazzo parla il Mundo Deportivo spiegando che la società spagnola vorrebbe trattenerlo. Il contratto, che ha una clausola rescissoria di 50 mln, scade nel 2023. Si attende ora un nuovo rinnovo con una clausola più alta o del tutto annullata perché l’AM vuole trattenere a lungo il giocatore e i pericoli sono dietro l’angolo. I pericoli arrivano dagli altri club europei interessati ad averlo in Inghilterra e in Italia. Perché il calciatore piace a City e Arsenal per esempio. Squadre che “almeno prima del coronavirus erano disposte a pagare la clausola”. 

In Italia, sempre secondo lo stesso quotidiano, sarebbero Roma e Inter i club interessati al giocatore: “Possiamo confermare – scrive il giornale spagnolo – che ci sono state delle chiacchierate con il club nerazzurro che però al momento non ha previsto di pagare la clausola. Le cose potrebbero cambiare se l’Atletico Madrid non chiudesse la trattativa per il rinnovo”.

La prima opzione del centrocampista è quella di restare nella squadra nella quale è cresciuto. Qualche giorno fa ha detto: «E’ una stagione nella quale sto facendo bene, mi sento bene. Il mio agente parla con diversi club. A volte sappiamo che non possiamo sempre avere ciò che vogliamo, ma spero che tutto vada bene. Come tutti i giovani giocatori, i bambini che escono dalle giovanili vogliono giocare all’Atlético perché sappiamo quanto sia importante. Restare fino a fine carriera? È qualcosa a cui pensi sempre da bambino, ma quando invecchi sai che le cose cambiano e che tutto può succedere».

(Fonte: Mundo Deportivo)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy