NERAZZURRINI – Inter Primavera alle Final Four, ma con questo atteggiamento non si va lontano

NERAZZURRINI – Inter Primavera alle Final Four, ma con questo atteggiamento non si va lontano

La rubrica settimanale sul settore giovanile nerazzurro

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Armando Madonna, Inter Primavera

Tre le partite ufficiali disputate dalle formazioni del settore giovanile dell’Inter: la Primavera cade sul campo dell’Atalanta ma, complice il ko del Torino, conquista il pass per le Final Four con un turno di anticipo. Bene la Berretti, che vince la semifinale di andata contro l’Ascoli, mentre l’Under 16 pareggia 3-3 sul campo del Milan nell’andata dei quarti di finale.

PRIMAVERA – La formazione di Armando Madonna perde 2-1 contro l’Atalanta, ma conquista matematicamente il secondo posto in classifica e la conseguente qualificazione alle Final Four. Contro i bergamaschi, nonostante l’iniziale vantaggio firmato Schirò, l’Inter ha dimostrato tutti i limiti caratteriali di inizio stagione, che sembravano ormai definitivamente superati. Quello che preoccupa non è il risultato ottenuto a Zingonia, quanto l’atteggiamento mostrato dai ragazzi: deconcentrati, spenti, senza la necessaria cattiveria. L’aver centrato l’obiettivo della qualificazione alla fase finale con diverse giornate di anticipo sembra aver tolto alla squadra il giusto mordente, un rilassamento che ha portato alle ultime sconfitte contro Torino e Atalanta. Serve un cambio di atteggiamento immediato se si vorrà essere protagonisti anche nella post season e puntare a vincere lo Scudetto, come ammesso dallo stesso Madonna a fine partita. La regular season si chiuderà davanti al pubblico di casa, contro un Palermo praticamente salvo e che non ha più nulla da chiedere al campionato: l’occasione giusta per congedarsi nel migliore dei modi, con una vittoria che dia la carica per il rush finale.

BERRETTI – Comincia con una vittoria la post season della formazione di Gianmario Corti: l’Inter vince 1-0 contro l’Ascoli nella semifinale di andata, e settimana prossima nelle Marche cercherà di ottenere il pass per la finalissima. Decide un gol nel finale di Matias Fonseca (al terzo centro stagionale), figlio dell’ex attaccante uruguayano Daniel Fonseca, un passato in Italia con le maglie di Cagliari, Napoli, Roma, Juventus e Como.

0 Commenta qui


Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy