Ag Zaniolo: “Su Nicolò tutti i top club. Frabotta come Santon. Scudetto? Potrebbe essere l’anno…”

Il famoso agente ha parlato ai microfoni di Tuttosport della lotta per lo scudetto e dei due suoi assistiti Zaniolo e Frabotta

di Alessandro De Felice, @aledefelice24

Claudio Vigorelli punta sulla sorpresa. Il noto operatore di mercato e agente di molti calciatori, tra cui l’ex Inter Nicolò Zaniolo, ha rilasciato un’intervista ai microfoni di Tuttosport e ha parlato della lotta scudetto e del suo assistito, cresciuto nel settore giovanile nerazzurro e ora alla Roma.

Il procuratore ha detto la sua sulla corsa per il titolo, che – a suo parere – non vede in lizza solamente la Juventus di Andrea Pirlo e l’Inter di Antonio Conte: “Ai tempi del Covid, penso possa succedere di tutto. E se fosse l’anno dell’Atalanta?“.

Sui rumors su Zaniolo: “Per Nicolò si erano interessati tutti i top club, non solo la Juventus. Poi l’infortunio, il Covid e l’avvento della nuova proprietà giallorossa hanno cambiato gli scenari. Adesso Nicolò sta meglio: speriamo rientri per l’Europeo, ma stavolta non ci deve essere alcuna fretta. Il futuro? Friedkin fin da subito ha messo Nicolò al centro del progetto e di questo siamo molto orgogliosi. A Roma è esploso e penso sia l’ambiente giusto anche per provare a consacrarsi una volta superato l’infortunio. Poi quel che sarà in futuro si vedrà… Vale per Zaniolo e per qualsiasi altro giocatore“.

Tra gli assistiti di Vigorelli c’è anche Frabotta, che ha esordito in Serie A con la maglia della Juve: “A luglio, quando Pirlo sembrava dovesse allenare la seconda squadra, la Juventus ha rifiutato tutte le offerte di prestito dalla B. Frabotta è sempre stato stimato da società e tecnico. Poi, ovvio, la svolta è stata nel precampionato: Gianluca ha fatto bene e il fatto che i dirigenti abbiano ceduto Pellegrini e De Sciglio, non lui, mi ha fatto capire che l’esordio con la Sampdoria non fosse casuale. Frabotta è un freddo, il suo debutto mi ha ricordato quello di Santon nell’Inter di Mourinho. L’importante è che continui a lavorare con questa serietà. Gli impegni dei bianconeri sono tanti e sono convinto che si possa togliere delle soddisfazioni con questo atteggiamento“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy