Al Bordeaux salta l’allenatore, il proprietario su Karamoh: “Più disciplina, si doveva…”

Al Bordeaux salta l’allenatore, il proprietario su Karamoh: “Più disciplina, si doveva…”

Il proprietario del club francese ha spiegato l’esonero di Ricardo

di Sabine Bertagna, @SBertagna

In un’intervista rilasciata a Sud-Ouest il proprietario del Bordeaux, Joe DaGrosa, è tornato a parlare del caso Karamoh. Alla domanda se l’esonero dell’allenatore Ricardo fosse dovuto al fatto che i giocatori non lo seguivano più ha risposto con queste parole: “Non andrei così lontano. Penso che alcuni giocatori avrebbero voluto vedere più disciplina nel club. Mi è stato detto che un giocatore stava camminando per le strade di Parigi e si faceva selfie (Yann Karamoh, ndr), mentre il resto della squadra lavorava sodo. Questo tipo di problema deve essere affrontato dall’allenatore. Sono cose come queste che ci hanno fatto capire che dovevamo cambiare. Ma soprattutto le prestazioni insufficienti”.

Un finale di stagione difficile: “Queste sono due cose diverse. Abbiamo ambizioni per il futuro, per quanto riguarda i giocatori che abbiamo preso. Ma non voglio entrare in questo tipo di dibattito, su chi avrebbe dovuto essere preso, chi avrebbe dovuto giocare. Questo non è il problema al momento. Sentivamo che dovevamo cambiare il comando della squadra e che i giocatori avevano bisogno di qualcuno che li guidasse nella direzione in cui volevamo andare”.

(Sud-Ouest)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy