Ancora West: “Io sul podio dei più forti con Ronaldo! Lippi? Non gli piacevo. La mia età…”

Altro estratto dell’intervista rilasciata dall’ex difensore nerazzurro alla Gazzetta dello Sport

di Marco Macca, @macca_marco

Nel corso della sua avventura all’Inter, Taribo West ha avuto l’opportunità di giocare con fenomeni come Ronaldo, definito dallo stesso ex difensore nerazzurro come il più migliore di sempre. Ma non sono certo mancate, a Milano, le note negative: prima fra tutte, il rapporto burrascoso con Marcello Lippi. Di questo e altro West ha parlato alla Gazzetta dello Sport:

LIPPI – “La carriera parla per lui, ha vinto un Mondiale e vari trofei con la Juve. È uno dei migliori, ma sul resto potremmo discutere. Non era una cattiva persona, ma tra noi non c’era feeling. Non gli piacevo proprio…“.

IL MIGLIORE – “Ronaldo il “Fenomeno”. Faceva delle giocate fuori dal normale, mai visto nulla di simile in vita mia. Al secondo posto, a pari merito, Jay-Jay Okocha e Weah. Terzo posto? Vediamo… Il grande Taribo!“.

ETA‘ – “Nel 2002 andai al Partizan Belgrado. Il presidente dell’epoca, Zecevic, dichiarò alla stampa che ne avevo 40 invece di 28. Non ho mai capito il perché, fu un attacco gratuito. Ti rivolgi così al sottoscritto dopo più di 10 anni da professionista? Che assurdità. Sono nato il 26 marzo 1974, ho 44 anni. Potete star tranquilli, è la verità“.

RELIGIONE – “La religione è la mia seconda vita. Sono un uomo felice, che si divide tra beneficenza, predicazione e campo. In Nigeria lavoro con la Federazione e aiuto i bambini in difficoltà grazie alla mia Fondazione e alla Taribo Boys (sua squadra di calcio, ndr). La mia missione è aiutare chi si è smarrito e dare il mio contributo per risolvere i problemi più gravi: perdita dei cari, difficoltà economiche e mancanza di un lavoro. Mi rivolgo soprattutto a chi prende una brutta strada“.

(Fonte: la Gazzetta dello Sport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy