Ausilio a IC: “Siamo incazzati, oggi indegni. Solo rosa Juve più forte, ora valutiamo chi è da Inter”

Ausilio a IC: “Siamo incazzati, oggi indegni. Solo rosa Juve più forte, ora valutiamo chi è da Inter”

di Simona Castellano, @Simo_Castellano

Piero Ausilio, intervistato a Inter Channel, ha parlato del momento della squadra, commentando la prestazione della squadra contro il Parma. 

Queste le parole del ds dell’Inter: “E’ normale che oggi al termine della partita ci sia stata delusione e qualcosa di più che va oltre la delusione, è qualcosa di più grande. Siamo molto delusi e incazzati, già da stasera faremo di tutto per riportare l’Inter in queste 9 partite ad essere qualcosa di diverso. Avevamo lasciato l’Inter non brutta a Genova, con una bella prestazione, ma siamo mancati dal punto di vista caratteriale e della determinazione. Nella serie A se non hai queste cose non vinci neanche contro il Parma. Meazza? Le partite le giocherei sempre a casa mia se fosse possibile, fuori casa sempre un contesto normalemente più sfavorevole. Se si è giocatori da Inter e degni della maglia, le cose migliori le dobbiamo fare a San Siro col nostro pubblico, senza timori, deve diventare una forza non un problema, scappare di fronte alle difficoltà non è da noi. Allenamento? La squadra prenderà consapevolezza e coscienza e da subito, già domani se non stasera, cercheremo da domani di preparare la prossima gara, senza stare qui a fare proclami e dichiarazioni. Le difficoltà è normale ci siano, le troveremo anche nelle prossime sfide. Questa stagione sta portando difficoltà che vanno anche oltre la nostra immaginazione, non sono questi i punti che credevamo di ottenere, a maggior ragione con la nuova stagione. Guai ad arrendersi, stiamo preparando l’Inter del futuro con Mancini, lavoriamo a soluzioni nuove. Queste ultime gare ci serviranno per capire chi è da Inter e chi no. Alla società non fa piacere se qualcuno crede di aver concluso già e non combatte e quando sarà il momento verranno fatte capire queste situazioni in ogni modo. Difficoltà? Non ce lo aspettavamo, sono deluso per questo, non ti arrabbi se non pensi che la squadra abbia qualità. Questa squadra non ha niente da invidiare a quelle davanti, a parte forse la primissima, a livello di rosa, lo dico dopo una prestazione indegna, posso sembrare matto, ma il valore della rosa è quello. Bisogna capire di avere un sangue che scorre in un certo modo, giusta cattiveria, determinazione, in ogni allenamento, in ogni partita”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy