Bernazzani: “Importante proteggere i giovani calciatori. In Italia il problema…”

Bernazzani: “Importante proteggere i giovani calciatori. In Italia il problema…”

di Francesco Parrone, @FrankParr

L’allenatore della Primavera dell’Inter è stato intervistato dalla trasmissione televisiva di Rai 2Dribbling” su  vari aspetti legati al calcio giovanile attuale. Oltre a lui sono intervenuti a riguardo anche Mino Favini (storico responsabile del settore giovanile dell’Atalanta), Alberto Bollini (allenatore della Primavera della Lazio) e il commisario tecnico della nazionale italiana Cesare Prandelli. A proposito della categoria “Primavera” il tecnico nerazzurro afferma che: “Sta un pò in mezzo è ancora settore giovanile, ma la proiezione verso la prima squadra è molto vicina. Bisogna ragionare sempre, cercando chiaramente di far crescere individualmente i ragazzi, ma anche far crescere la squadra”. Bernazzani prosegue il suo discorso: “Mi dispiace dirlo, ma alcuni ragazzi sono stati molto limitati nella loro crescita, proprio perchè spesso sono soggetti a troppa pressione e al troppo investimento verso di loro da parte dei genitori che li caricano di troppe responsabilità che alla loro età spesso non riescono a sopportare. Ovviamente la cosa che subito si nota è la qualita tecnica dei ragazzi, poi subentra anche il discorso legato agli aspetti caratteriali che si scoprono piano piano nel corso del tempo. Per me un dei problemi attuali dei settori giovanili in Italia è che si gioca troppo poco. I tre allenamenti settimanali non bastano. Una volta c’era la squadra, ma c’era anche il cortile, c’era l’oratorio e questo faceva crescere i ragazzi in maniera esponenziale sotto tutti i punti di vista” conclude l’allenatore nerazzurro.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy