Bobic (ds Eintracht): “Fantastica l’euforia, ma non diventiamo arroganti. Sul mercato…”

Bobic (ds Eintracht): “Fantastica l’euforia, ma non diventiamo arroganti. Sul mercato…”

Le parole del ds sportivo al quotidiano Die Welt

di Sabine Bertagna, @SBertagna

L’Eintracht Francoforte arriva carico alla sfida di Europa League contro l’Inter. Sulla scia di un successo ribaltato, l’ultimo in campionato, che ha distribuito euforia a tutto l’ambiente. I tedeschi hanno vinto all’ultimo minuto contro l’Hoffenheim. Di questa euforia, dei prossimi impegni e degli uomini mercato dell’Eintracht ha parlato ai microfoni del quotidiano Die Welt: “L’atmosfera era impressionante. Lo stadio era sempre più rumoroso. Una cosa emotivamente di difficile comprensione. È imponente da vedere come i giocatori abbiano spinto per il pareggio. E ho trovato davvero forte come dopo il pareggio avessero subito recuperato la palla dalla rete. Si capiva che volevano assolutamente segnare il gol della vittoria. Se lo sono meritata perché non hanno mollato. Per questo motivo lo stadio è esploso in quel modo alla fine della partita. Naturalmente abbiamo avuto anche un po’ do fortuna, con i cartellini giallo e rosso all’Hoffenheim: quello è stato un momento chiave”.

E a proposito dei biglietti per la sfida di Europa League con l’Inter esauriti in 24 ore ha spiegato: “Quello che sta succedendo in questo momento è fantastico. Le persone che tengono all’Eintracht girano orgogliose per la città. L’autostima è cresciuta. Da queste cose si capisce cosa il calcio possa dare. E’ una cosa bella da vedere. Dimostra che forza abbia il calcio. Le persone sono raggianti e felici. Nel club ce ne rallegriamo in maniera totale, ma è importante che nell’euforia non diventiamo arroganti. Dobbiamo rimanere umili in campionato e stare attenti a non commettere nessun errore. Guardate per esempio l’Asburgo che ha perso 1-5 contro il Friburgo. Tutti pensavano perdesse anche con il Borussia, ma invece ha vinto 2-1. Questo dimostra che non devi mollare. Tutti quelli che gridavano che il Dortmund avrebbe vinto il campionato perché aveva 9 punti di vantaggio sul Bayern apprende ora che non è così certo. Ma per tornare a parlare di noi: comunque vada alla fine della stagione sarà un successo. Perché esibiamo e mostriamo un calcio che entusiasma le persone”.

Sugli uomini mercato: Rebic, Jovic e Haller: ” Partite dal presupposto che anche la prossima stagione avremo una buona squadra. Non posso ancora dire oggi se ci saranno delle partenze. Ma sia chiaro a tutti quelli che pensano che uno o l’altro giocatore andranno via: nessuno è già via. È una cosa che si potrebbe dire in presenza di clausole, ma non ci sono clausole”.

(Die Welt)
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy