Bocca: “Qual è la vera Inter? Qualche vittoria fortunata e in extremis aveva…”

Bocca: “Qual è la vera Inter? Qualche vittoria fortunata e in extremis aveva…”

L’analisi del giornalista di Repubblica

di Gianni Pampinella

Su La Repubblica, Fabrizio Bocca analizza la sconfitta dell’Inter sul campo dell’Atalanta. Questo il giudizio del giornalista sulla prestazione della squadra di Luciano Spalletti: “All’Inter è come se il motore fosse scoppiato all’improvviso, tira e tira sull’autostrada (si andava a caccia dell’ottava vittoria consecutiva) alla fine esce fumo bianco, ti accorgi che i pistoni non hanno resistito, l’olio è venuto a mancare e il motore è grippato. La pesantezza della sconfitta di Bergamo (4-1) contro l’Atalanta questo ci dice. Che dalla Champions l’Inter di Spalletti sembrava aver preso forza, vigoria e orgoglio, ma alla fine la Champions stessa le ha tolto tutto all’improvviso, la testa ha smesso di ragionare, e l’Atalanta – non una grande squadra quest’anno – può rimbambirti e sommergerti di gol. Qualche segnale, qualche vittoria fortunata e in extremis ce lo aveva già fatto capire, Icardi aveva risolto e addirittura coperto qualche problema,  poi il crollo è arrivato forte all’improvviso. Nonostante Handanovic abbia dato tutto se stesso. Trattasi di casualità? Di stress temporaneo? O forse anche il fatto che ogni volta che Spalletti & C si avvicinano alla vetta, brutalmente vengono ricacciati in basso, forse per la presunzione di osare oltre i propri limiti? Contro il Barcellona era stata una buon Inter, anche se la differenza con i catalani (senza Messi) si era comunque vista, e i nerazzurri avevano dovuto soffrire e difendersi a oltranza. Con l’Atalanta è stato il crollo. Quale sarà l’Inter vera tra queste due? E chissà se almeno esista una via di mezzo”.

(La Repubblica)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy