Bonucci: “Crediamo ancora nella Champions. Dobbiamo vincere il derby con l’Inter”

Il difensore rossonero ha risposto con un gol ai fischi dello Juventus Stadium: “Non volevo esultare, poi vista l’accoglienza ci ho ripensato”

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Ho esultato perché sono stato fischiato, prima della partita avevo qualche dubbio sull’esultanza. Io non contesto, ma mi sono sentito di esultare a quel punto, tutto qui”. Leonardo Bonucci, dopo la sconfitta contro la Juventus ha parlato ai microfoni di Premium Calcio e ha sottolineato di non aver apprezzato i fischi dello Juventus Stadium nei suoi confronti: “Quando ho vestito la maglia della Juventus ho giocato pi di tutti in sette anni e ognuno è libero di pensare quello che vuole, il resto io lo dovevo dimostrare sul campo. Se ci sono rimasto male? Dispiace. Per sette anni ho dato tantissimo alla Juve e la Juve ha dato tanto a me, siamo cresciuti e diventati vincenti insieme, può succedersi di separarsi, sono successe cose che mi hanno portato a fare una scelta ed evidentemente i tifosi non l’hanno capita. Con che occhi guarderò la partita con il Real Madrid della Juve? La Juventus mi resta nel cuore come ho già detto, sono stati sette anni belli, ho amici ed ex compagni che mi porto dentro, più avanti va e meglio è per il calcio italiano: guarderò la partita con il Real da tifoso italiano”.  

IL DERBY – “Se è sfumato il sogno di una qualificazione in Champions e se dal derby si può ripartire per ricominciare a crederci? Abbiamo l’obbligo di crederci fino a che la matematica non ci condanna. Quella di stasera è stata una bella partita, ma abbiamo perso. Ora dobbiamo guardare avanti e il mercoledì il derby dobbiamo assolutamente vincerlo”.

(Fonte: Premium Calcio)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy