Bucchioni: “Fine vicina per la Serie A con il Covid-19? Una soluzione ci sarebbe”

Così il noto giornalista a proposito di quanto sta accadendo nel campionato di Serie A

di Daniele Vitiello, @DanViti

Nel suo editoriale per TMW, Enzo Bucchioni ha parlato anche di quanto sta succedendo in Serie A, colpita da diversi casi di Covid-19. Questa la riflessione del giornalista: “Un’altra storiaccia è quella del Covid-19 e di Juve-Napoli non giocata per i partenopei bloccati dall’Asl. Tre mesi dopo averlo sottoscritto, quando tutti pensavano che il protocollo siglato dai ministeri della salute e dello sport con la Federcalcio fosse legge suprema, s’è scoperto invece con l’avvallo dei ministeri stessi che le Asl in materia sanitaria contano più del governo e possono intervenire. Ma i ministri non la sapevano?

E perché in questi tempi di dpcm continui, a suo tempo non è stato blindato il protocollo. In certe situazioni qualcuno dovrebbe prendersi delle responsabilità senza rischiare di gettare il calcio nel caos. Al di là del caso Napoli che non sarà punito perché la legge statale è dalla sua, se mettiamo in mano la salute dei giocatori e il loro modus operandi in caso di contagio a venti Asl diverse, la fine del campionato potrebbe essere vicina.

Il calcio ci mette sempre del suo, ma in questo caso mi aspetto un nuovo protocollo ministeriale che nell’emergenza Coronavirus in atto scavalchi l’autonomia regionale in materia sanitaria collegata al pallone e dirami disposizioni rigide e chiare, uguali per tutti. E’ chiedere troppo? Mi sembra soltanto civiltà giuridica e sportiva. La certezza del diritto dovrebbe essere qualcosa di acquisito, ma da noi c’è sempre un qualcosa più certo dell’incerto o più incerto del certo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy