Buffon su Conte: “Non è traditore, l’Inter non sporca il passato. Fa male leggere che…”

Buffon su Conte: “Non è traditore, l’Inter non sporca il passato. Fa male leggere che…”

Le parole dell’ex portiere bianconero sull’approdo di Conte all’Inter

di Matteo Pifferi, @Pifferii
Decreto crescita, cosa cambia per l'Inter e per Conte

Nel corso dell’ampia intervista concessa al Corriere dello Sport, Gianluigi Buffon ha così parlato dell’approdo di Conte all’Inter e soprattutto delle reazioni nel mondo juventino:

“Sai cosa mi ha fatto male? Leggere in due o tre occasioni che qualche tifoso juventino aveva chiesto di togliere la stella di Conte dopo il suo passaggio all’Inter. Mi sento dentro il mondo Juve, conosco bene i dirigenti, i giocatori, i tifosi e so cosa ha dato e ha rappresentato Antonio. Per la Juve si è speso fino all’ultima goccia di sudore, mettendo tutto se stesso, da giocatore non si è mai risparmiato per il bene della squadra. Da allenatore se l’è caricata sulle spalle e l’ha trascinata al successo con una lucidità totale e senza soluzione di continuità. Tre stagioni piene e nessun calo di attenzione e tensione. Ho un rapporto di grande stima e confidenza con Antonio, quando ci incontriamo respiriamo immediatamente fiducia, intimità, rispetto reciproco. E lui è un uomo tendenzialmente diffidente. Le scelte professionali, anche se spiazzanti, non possono sporcare un passato intenso come il suo. Lui non ha mai tradito, non è il tipo che bacia la maglia, aderisce pubblicamente al progetto e poi alimenta i conflitti nello spogliatoio o in società. Considero il suo ritorno importante per tutto il sistema, così come quelli di Maldini, Boban, Sarri».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy