Cagni: “Sneijder?Ora dovrà  aiutare i compagni.Può giocare con Cassano se…”

Cagni: “Sneijder?Ora dovrà  aiutare i compagni.Può giocare con Cassano se…”

di Francesco Parrone, @FrankParr

Tornato da Los Angeles dove ha lavorato per guarire da un infortunio rimediato nella gara contro il Chievo, il numero 10 nerazzurro Wesley Sneijder conta di farsi trovare pronto per la sfida con la Juventus, il prossimo 3 novembre. La palla adesso passa al tecnico Andrea Stramaccioni che dovrà valutare se schierare in campo o no l’olandese, soprattutto dopo che nell’ultimo mese la squadra ha trovato gli equilibri tattici giusti che gli hanno permesso di fare un filotto di vittorie importanti. Sulla questione è intervenuto a IlSussidiario.net il tecnico Gigi Cagni: “Non sarà facile ma l’allenatore da dentro può capire tante cose. Io credo che i giocatori forti debbano giocare sempre. Sneijder è un grande giocatore, ora deve dimostrarsi un giocatore intelligente che aiuta la squadra. Nel calcio moderno non basta essere dei grandi giocatori, bisogna saper fare anche la fase difensiva. In questo modo Sneijder potrebbe diventare un giocatore molto importante per l’Inter”.

L’olandese però, non fa del sacrificio per la squadra uno dei suoi punti di forza. Un problema visto che in attacco c’è già Cassano che non rientra spesso, quindi l’Inter si troverebbe con un tridente che non partecipa attivamente alla fase difensiva: “Non credo che due grandi giocatori non possano giocare assieme, ma è importante che qualcuno si sacrifichi anche in fase difensiva”.

Si parla di un possibile ruolo da centrocampista da Sneijder. L’olandese in Nazionale gioca sulla linea mediana, nell’Inter giocherebbe come mezz’ala sinistra nel centrocampo a cinque. Cagni rivela: “E’ un esperimento che si può fare, a Empoli io ho giocato con Vannucchi spostato a centrocampo. Detto questo penso che Sneijder sia un giocatore importante in grado di giocare dove gli pare. Però deve aiutare la squadra”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy