Cassano e quell’affronto a Spalletti: “Non sei più all’Udinese”. Ecco come andò a finire…

Cassano e quell’affronto a Spalletti: “Non sei più all’Udinese”. Ecco come andò a finire…

Totti ha raccontato nel suo libro un aneddoto riguardante l’ex calciatore e Spalletti ai tempi allenatore della Roma

di Andrea Della Sala, @dellas8427

L’ex attaccante dell’Inter Antonio Cassano è stato uno dei talenti più cristallini degli ultimi anni, ma in mezzo alle sue giocate ha sempre piazzato qualche bravata. Curioso l’incrocio tra l’ex calciatore e Luciano Spalletti ai tempi della Roma, l’episodio è raccontato da Totti nel suo libro “Un capitano”:

“La Roma vuole vincere. Rosella Sensi sceglie per la panchina l’allenatore che ha portato l’Udinese in zona Champions, Luciano Spalletti, ed è una decisione che approvo. Antonio, invece, con lui non si prende proprio. E’ famoso l’aneddoto dei primi giorni di ritiro a Castelrotto, quando stiamo lavorando in palestra: Antonio mette la musica a tutta come suo solito e dopo un po’ Spalletti, senza dire niente, va ad abbassare il volume. Allora Antonio, anche lui muto, va a rialzarlo. In un clima fra il divertito e il teso, perché tutti vogliono vedere come va a finire quel braccio di ferro, Spalletti abbassa per la seconda volta, diffondendo la certezza che l’ultima parola sarà sempre sua. Antonio esplode: “Guarda che qui non sei più all’Udinese, dove tutti stanno zitti, questa è casa mia”. Ma è una sortita che non produce effetti: il volume resta basso, Cassano perde i gradi di vicecapitano e la squadra capisce che certi comportamenti non saranno più tollerati. L’allenatore vince su tutta la linea e Antonio decide definitivamente che è ora di andarsene, anche i tifosi, fischiandolo alla prima occasione, fanno capire quale parte abbiano scelto”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy