Cassano: «Voglio tornare in Nazionale, amo la Samp. L’unico talento italiano è…»

di Lorenzo Roca, @Lorinc74

Antonio Cassano, rimasto senza squadra dopo le vicende del Parma, si sta allenando per farsi trovare pronto in vista della prossima stagione: «Voglio arrivare a Parigi. Perché? Dove sono i prossimi Europei?. Fisicamente sto molto bene, devo solo mettermi sotto. Dopo aver lasciato il Parma avevo bisogno di assoluto riposo per un po’. Ora ricomincio, non faccio nemmeno ferie. La prossima sarà la stagione più bella della vita mia». Ma dove ricominciare? Cassano non ha dubbi: «La mia squadra è la Sampdoria. E’ la squadra del mio cuore, sono innamorato della Sampdoria, l’ho detto mille volte e lo ripeto ancora. È l’ultima però. Questa è l’ultima offerta, non posso essere io a insistere. Io posso dire che vorrei giocare nella Sampdoria la prossima stagione e che i soldi non sono un problema, sarei disposto ad allineare il mio ingaggio a quello degli altri giocatori. Del resto a gennaio avevo promesso che sarei venuto anche gratis. Con il presidente Ferrero avevamo trovato l’accordo. Fino a giugno venivo gratis, poi mi avrebbe fatto un biennale.Ma a un certo punto è saltato tutto, francamente non so perché, non so se è stato l’allenatore o chi. L’importante è che lui faccia andare bene la mia squadra come sta facendo». SUi talenti italiani: «L’unico italiano giovane di talento è Roberto Soriano. Poi ci sono tanti buoni giocatori ma il talento, per come lo intendo io, ce l’ha soltanto lui».

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy