CdS – Il ciclo Inter e il ciclone Juve: sfida antica e bellicosa e una differenza su tutte

Roberto Perrone parla del dominio dei due club nel campionato italiano, prima il club nerazzurro poi i bianconeri

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Il ciclo Inter dal 2016 al 2010 e poi “il ciclone”, quello della Juve che ha portato la società bianconera alla vittoria di otto scudetti di fila. Sono le ultime due squadre che hanno monopolizzato il calcio italiano, fatta eccezione per il Milan che ha vinto nel 2011. Roberto Perrone ne parla su il Corriere dello Sport e spiega: “La sfida tra Inter e Juventus è antica e bellicosa. Meno a livello societario: già Massimo Moratti aveva trovato argomenti comuni, in Lega e Federcalcio, con Andrea Agnelli. Nessun avvicinamento, invece, nel tifo e, soprattutto, a livello tecnico. Inter-Juventus, non è, dall’altro secolo, una partita scudetto. Se l’Inter distanzia la Juventus nel suo periodo aureo, Madama fa anche meglio: le dà 235 punti in otto campionati, col picco di 42 nel terzo anno di Conte (2013-2014) che arriva a quota 102. Il disavanzo migliore dell’Inter è stato quello di un anno fa, “solo” meno 23. Come hanno proceduto e come si sono avvicendati i due cicli? Diciamo che l’Inter ha vissuto intensamente il presente, la Juventus si è sempre proiettata sul futuro”.   

(Fonte: Corriere dello Sport, 25-4-2019)

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy