CdS – Intesa Lukaku-Lautaro e fase difensiva ancora da registrare: Inter, ecco dove migliorare

CdS – Intesa Lukaku-Lautaro e fase difensiva ancora da registrare: Inter, ecco dove migliorare

Positivo l’esordio in campionato dei nerazzurri

di Fabio Alampi, @FabioAlampi
Inter-Lecce

Buona la prima per l’Inter di Antonio Conte, che supera il Lecce con un perentorio 4-0 e conquista i primi tre punti della stagione. Tante le note positive dell’incontro, ma il Corriere dello Sport preferisce analizzare i dettagli su cui i nerazzurri dovranno lavorare.

INTESA LUKAKU-LAUTARO – “Nelle prossime settimane si scoprirà se lo spartito sarà questo per tutta la stagione o se sia il risultato di un’estate trascorsa quasi per intero senza punte. La connessione del tandem Lukaku-Lautaro, infatti, è ancora tutta da costruire. Il belga ha confermato uno strapotere fisico incontenibile ed è senz’altro portato a giocare con e per la squadra, ma il fiato è quello che è e, come già sottolineato, i compagni devono ancora capire come servirlo. Lautaro, invece, non è da scoprire, ma deve abituarsi ad agire e muoversi in funzione di un altro centravanti. Oltre, ovviamente, a smettere di sbagliare altri gol fatti, come gli era capitato troppe volte anche nella scorsa stagione. La festa, però, non sarebbe stata completa senza il sigillo del nuovo numero 9, che, infatti, arriva puntuale a inizio ripresa spegnendo definitivamente le velleità di un Lecce che era uscito meglio dopo l’intervallo“.

FASE DIFENSIVA – “Già perché in mezzo a tante note liete, là dietro invece c’è stato qualche balbettio di troppo, dovuto non tanto al forfeit durante il riscaldamento di De Vrij (Ranocchia al suo posto, mentre pure Asamoah ha chiuso zoppicando), ma ad una transizione difensiva ancora da registrare, soprattutto in vista di avversari più impegnativi“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy