Condò: “Spalletti, bravo nella comunicazione: Inter candidata al titolo. Agnelli…”

Il giornalista si è soffermato su un aspetto messo in mostra dall’allenatore italiano in queste prime giornate e sulle parole del presidente bianconero

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

Paolo Condò ha parlato dell’Inter negli studi di SkySport24. Ecco cosa ha detto il giornalista su una particolare caratteristica messa in evidenza da Spalletti, un modo di comunicare molto particolare sia con i giornalisti che con il resto dell’ambiente nerazzurro: “L’allenatore italiano è sempre stato bravo e talentuoso nell’arte dell’usare le parole e la comunicazione. Gli ho chiesto se ha seguito un corso, ha detto no, ma è veramente cresciuto tanto e ha una malizia nel gestire la platea di giornalisti e tifosi, è il più bravo in Italia in questo e questo suo modo di fare ha portato l’Inter ad essere una squadra candidata per lo scudetto. Contro la Sampdoria l’Inter ha giocato bene ed è stata molto divertente per 65-70 minuti contro una delle squadre più fresche ed elettriche del campionato. E’ stata una partita straordinaria. Nella gestione moderna di una partita di calcio, l’aspetto comunicazione è davvero fondamentale”.

-Agnelli ha detto che conosce i cinesi dell’Inter e quelli del Milan no…

Suning era un mondo conosciuto prima che entrasse nel mondo del calcio, poi Agnelli ha incontrato anche Zhang, il figlio del proprietario nerazzurro, a Casa Milan invece ha incontrato Fassone e Mirabelli e per questo dice che non li conosce i cinesi rossoneri che da un punto di vista della presenza sono un po’ spariti. Hanno scelto un management italiano e danno a loro la responsabilità, mentre all’Inter c’è Zhang Junior a visionare la società.

(Fonte: SS24)

­

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy