Inter, vietato snobbare la Coppa Italia: Suning vuole vincere, Conte cerca il riscatto

I nerazzurri affrontano questa sera il Cagliari negli ottavi di finale

di Fabio Alampi, @FabioAlampi

Debutto stagionale in Coppa Italia per l’Inter di Antonio Conte: i nerazzurri affrontano questa sera a San Siro il Cagliari. Un traguardo assolutamente da non snobbare, la via più breve per tornare a vincere un trofeo: Suning, dopo il suo insediamento al comando del club nel 2016, ha voglia di mettere qualcosa in bacheca. Stesso discorso per Antonio Conte, che con il torneo nazionale ha un conto in sospeso. Così scrive Tuttosport: “Sono tanti i motivi che spingono l’Inter a voler affrontare la Coppa Italia nel modo migliore possibile. La squadra di Antonio Conte scenderà in campo questa sera a San Siro contro il Cagliari e a partire dalla proprietà Suning, nessuno intende snobbare una competizione che spesso ha regalato sorrisi alla società nerazzurra“.

AMBIZIONE SUNING – “Gli Zhang hanno voglia di vedere l’Inter arrivare in fondo a una competizione e, in attesa di vedere come andrà la lotta scudetto con Juventus (e Lazio), ecco che la Coppa Italia con le sue quattro gare per arrivare in finale rimane una via più rapida per ottenere un trofeo che indubbiamente aiuterebbe per il ritorno d’immagine della società a livello internazionale“.

L’ERA MORATTI – “La Coppa Italia è poi un torneo che ha regalato gioie importanti nell’era Moratti, iniziata in quanto a successi con la Coppa Uefa di Gigi Simoni e Ronaldo nel 1998, ma esplosa a partire dalla stagione ’04-05. Quell’annata segnò l’inizio dell’avventura in panchina di Roberto Mancini che concluse il campionato al terzo posto, ma riuscì a vincere proprio la Coppa Italia il 12 e 15 giugno nella doppia finale contro la Roma, imponendosi 2-0 all’Olimpico con doppietta di Adriano e poi 1-0 al ritorno a San Siro con una super punizione di Mihajlovic da 30 metri. Da lì partì di fatto l’epopea recente dell’Inter, dalle vittorie in Italia di Mancini al Triplete di Mourinho nel 2010.

E proprio la Coppa Italia rappresenta l’ultimo trofeo vinto non solo da Moratti presidente, ma dalla stessa Inter. Nella stagione ’10-11 Benitez vinse Supercoppa italiana e Mondiale per club nella prima metà d’annata, mentre Leonardo, che lo sostituì a fine dicembre, portò a casa proprio la Coppa Italia battendo nella finale di Roma il Palermo per 3-1 con doppietta di Eto’o e sigillo finale di Milito“.

CONTO IN SOSPESO – “E poi c’è Conte che da allenatore non è mai riuscito a vincere la Coppa Italia. Già. Il tecnico che ha dato il via alla lunghissima era di vittorie in patria della Juventus con tre scudetti di fila, in coppa non è mai riuscito a prevalere. Ha perso la finale contro il Napoli nella stagione ’11-12, mentre nelle stagioni successeve si è fermato in semifinale e nei quarti. La Coppa Italia è un trofeo che manca nella bacheca da allenatore di Conte“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy