Marchetti: “Coronavirus? Il calcio subirà danni come altri settori. Il problema…”

Marchetti: “Coronavirus? Il calcio subirà danni come altri settori. Il problema…”

Le parole del collega nel suo editoriale per TMW

di Daniele Vitiello, @DanViti

Nel suo editoriale per TMW, Luca Marchetti si è inevitabilmente soffermato sul momento che sta attraversando il calcio italiano: “Sono passate poco più di due settimane dall’ultima partita giocata e sembra un’eternità. Sono passate appena due settimane e la situazione drammatica in cui sta vivendo l’Italia e ancora l’Italia non trova pace. Eccolo il nocciolo del problema, che in questo momento sta cercando di risolvere il mondo del calcio. Mentre il paese si interroga su quando si potrà tornare alla normalità in mezzo a mille paure, angosce, in mezzo ai numeri snocciolati ogni giorno dalla protezione civile sul Coronavirus, in mezzo alle immagini drammatiche che vediamo in tv, in mezzo al grande coraggio che dimostrano soprattutto medici e infermieri, il calcio si interroga su come poter ripartire, risollevarsi, tornare a riempire le giornate degli sportivi. Come tutti gli altri settori dell’economia anche il calcio subirà dei danni, inevitabile. Ora bisogna capire come dividere le perdite che subiranno necessariamente le società. E di conseguenza decidere il percorso da adottare per far cominciare a rotolare il pallone. I milioni di euro in ballo diventano anche miliardi se si sommano tutte le esigenze delle società di ogni categoria e di ogni nazione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy