CorSera – Inter, per Nainggolan gol della liberazione ma Ronaldo la trasforma in grande illusione

L’analisi dei colleghi dopo il pareggio di ieri sera

di Daniele Vitiello, @DanViti

Il Corriere della Sera in edicola questa mattina analizza il pareggio di ieri sera tra Inter e Juventus e in particolare si sofferma sui protagonisti dei due gol, Radja Nainggolan e Cristiano Ronaldo: “Acquisti milionari, i due più costosi: 100 milioni hanno speso i campioni d’Italia per il portoghese, 39 il gruppo Suning per strappare il belga alla Roma. Le prospettive erano differenti, ma entrambe le squadre rincorrevano lo stesso sogno: la Champions. La Juve voleva vincerla, l’Inter andare avanti il più possibile: è rimasta solo una cesta di rimpianti per due. La sfida infinita però l’hanno griffata loro, con due gran gol. Quella del Ninja è la rete della liberazione, anzi della rivincita per lui e per Luciano Spalletti che l’ha voluto a tutti i costi. «Ho un debito con l’allenatore», aveva detto qualche tempo fa il centrocampista nerazzurro, passato tra le forche di quattro infortuni e, soprattutto, di un inserimento turbolento. L’estate con il primo stop subito in ritiro, le serate in discoteca con Fabrizio Corona, il rientro e un’altra fermata per problemi muscolari. E poi ancora la multa da 100 mila euro prima di Natale per l’ennesimo ritardo: nessun perdono dal mentore Spalletti e una giornata fuori rosa. Il tutto condito da quel presunto audio in cui il Ninja triste si sfogava: ‘Voglio tornare a Roma’. Tutto è cambiato però, non ha mollato, si è preso l’Inter che l’ha tanto atteso, proprio contro la Juve, la nemica di sempre. (…) Quale miglior modo di punirla con un gol spettacolare, il 14° da fuori area, come il suo numero. La quinta rete in campionato poteva cancellare il rimpianto per la cessione del giovane Nicolò Zaniolo per far spazio al 30enne belga, poteva riscattare una stagione vissuta con una lunga rincorsa. È stato più una grande illusione, cancellata dalla solita conferma: l’editto dell’imperatore Ronaldo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy