D’Aversa: “Inter forte, risultato giusto. Contento per Karamoh, ha qualità enormi”

D’Aversa: “Inter forte, risultato giusto. Contento per Karamoh, ha qualità enormi”

Le parole in conferenza del tecnico degli emiliani

di Marco Astori, @MarcoAstori_

Il Parma strappa un punto da San Siro e ferma l’Inter di Antonio Conte, che non sfrutta il pareggio della Juventus a Lecce. Nel post gara Roberto D’Aversa, tecnico degli emiliani, ha analizzato la sfida in conferenza stampa.

La prestazione del Parma?
Abbiamo fatto meglio nel primo tempo, poi però nel secondo tempo è venuto fuori il valore dell’Inter una squadra molto forte: il risultato è giusto. Devo fare un plauso ai ragazzi, hanno fatto una gara eccellente.

Due aggettivi sul tuo Parma? Hai rivisto gli episodi?
Non commento gli episodi, con la tecnologia difficilmente si sbaglia. Il Parma ha fatto un’ottima gara: con tanti giovani venire qui a San Siro ad affrontare una squadra così forte dimostra che i ragazzi hanno valori morali. Difficilmente si fa quello che si sta facendo senza lo spessore umano.

Non avere una punta ha messo in difficoltà l’Inter?
Per le caratteristiche degli attaccanti, Karamoh e Gervinho erano più utili di un attaccante. Si era pensato di partire in questa maniera per metterli in difficoltà in ripartenza. C’è poi l’interpretazione dei ragazzi: l’hanno fatto nel migliore dei modi. Kucka sta stringendo i denti, Gagliolo lo valuteremo domani. Oggi i ragazzi sono stati bravissimi, anche i subentrati: cercheremo di recuperare energie per martedì.

Hai la sensazione che avreste potuto vincere? E’ complicato ora lasciar fuori Karamoh?
Non tanto difficile, al suo posto hanno giocato Kulusewski e Gervinho: ci sono Inglese e Cornelius che hanno caratteristiche diverse. Non c’è allenatore al mondo che fa scelte contro la sua volontà: Karamoh è simile a Gervinho. Oggi era pensabile farli giocare insieme con Kulusewski che è un centrocampista. Sono contento per Karamoh, sapevo che avrebbe fatto bene. Però ora sta a lui trovare continuità e dimostrare le qualità enormi che ha.

Il Parma è da Champions?
Io mi arrabbio coi miei giornalisti quando vanno oltre la salvezza: è il nostro obiettivo. Guai fare pensieri pindarici, dobbiamo affrontare ogni partita come quelle che abbiamo fatto: siamo venuti meno in una partita e basta. Oggi c’erano giocatori che sono con me dalla Lega Pro e dalla B.

Quanto sarà divertente quando avrete tutti gli attaccanti?
Avere più dubbi ti crea difficoltà, ma ben vengano: oggi non potevo passare a 5 anche volendo. Nelle qualità si è migliorato, è importante avere un numero di giocatori a disposizione. Noi dobbiamo recuperare energie e affrontare ogni partita nel migliore dei modi. L’anno scorso abbiamo fatto un buon girone d’andata, poi abbiamo avuto infortuni. La qualità del campionato è salita, guai ad abbassare la guardia. Conte? Non l’ho sentito, penso che per un paio di giorni non ci sentiremo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy