De Carli (Giornale): «Icardi, 22 anni ma già  uomo. Senso della famiglia non comune»

De Carli (Giornale): «Icardi, 22 anni ma già  uomo. Senso della famiglia non comune»

di Lorenzo Roca, @Lorinc74

Mauro Icardi martedì sera ha raggiunto Carlitos Tevez in vetta alla classifica cannonieri e Thohir gli ha promesso altri euro se la vince. Claudio De Carli del Giornale ne tratteggia la fortissima personalità nonostante la giovane età: «Il pezzo forte è palla che gli scorre sulla destra e sberla dopo ampio compasso. La può mettere all’incrocio, sul primo o sul secondo palo. Ha 22 anni da tre mesi scarsi e quattro figli, primogenito di Juan Icardi di origini piemontesi e di Analia Rivero, per questo è in possesso del doppio passaporto, ma sogna l’albiceleste, anche se sogna è una parola grossa. Comunque la signora Wanda Nara l’ha sposata subito e il 24 maggio sarà il loro primo anniversario. Per chi conosce la storia, non è cosa da tutti, nella sua collezione di tatuaggi sparsi un po’ ovunque ha il nome dei suoi tre figli e l’ultima nata, Francesca, se l’è tatuata sul polpaccio destro, nome, data di nascita e ritratto. Un senso della famiglia non comune e quando dice: “I miei genitori si sono divisi, fatti loro, per me non è cambiato niente”, è Mauro Icardi».

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy