Inter-Genoa: Esposito dal primo minuto. Con lui un motto su pelle e parastinchi

Il giovane nerazzurro chiamato a giocare da titolare per sopperire all’assenza per squalifica di Lautaro Martinez

di Eva A. Provenzano, @EvaAProvenzano

“Ama il tuo sogno anche se ti tormenta”. E’ la frase che si è tatuato sul corpo e se l’è anche riportata sui parastinchi. Sebastiano Esposito ha 17 anni, è un 2002, e oggi giocherà per la prima volta da titolare in una gara ufficiale dell’Inter. Conte alla vigilia non ha fatto proclami sull’impiego, anche per non caricarlo di troppe responsabilità. Ma se le prenderà tutte perché c’è da sostituire Lautaro, squalificato. L’allenatore gli ha chiesto di rinunciare al Mondiale Under17 e lui si è fatto trovare pronto quando lo ha chiamato in causa, anche in Champions. «E’ cresciuto tanto, può diventare parte della fondamenta dell’Inter, credo tanto in lui. So che la risposta sarà sempre positiva, a prescindere da tutto ci metterà impegno». Ci metterà tutto, perché vincere con l’Inter è il suo sogno. E spera di realizzarlo e a quel punto smetterà di tormentarlo.

(Fonte: Skysport)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy